Logo della CittÓ di Venezia
Sei in: Home > Comune > Consiglio comunale archivio 2010-2014 > Atti delle Commissioni > IV Commissione - Verbale
Contenuti della pagina

IV Commissione - Verbale

Seduta del 04-02-2014 ore 09:30

 

Consiglieri componenti la Commissione: Maurizio Baratello, Gabriele Bazzaro, Pierantonio Belcaro, Sebastiano Bonzio, Renato Boraso, Cesare Campa, Antonio Cavaliere, Saverio Centenaro, Pasquale Ignazio ''Franco'' Conte, Sebastiano Costalonga, Luigi Giordani, Giovanni Giusto, Giacomo Guzzo, Valerio Lastrucci, Lorenza Lavini, Bruno Lazzaro, Carlo Pagan, Gian Luigi Placella, Luca Rizzi, Emanuele Rosteghin, Alessandro Scarpa, Renzo Scarpa, Camilla Seibezzi, Davide Tagliapietra, Domenico Ticozzi, Giuseppe Toso, Simone Venturini, Marco Zuanich

 

Consiglieri presenti: Gabriele Bazzaro, Pierantonio Belcaro, Sebastiano Bonzio, Saverio Centenaro, Pasquale Ignazio ''Franco'' Conte, Sebastiano Costalonga, Luigi Giordani, Giacomo Guzzo, Bruno Lazzaro, Luca Rizzi, Alessandro Scarpa, Renzo Scarpa, Camilla Seibezzi, Davide Tagliapietra, Giuseppe Toso, Marco Zuanich, Giuseppe Caccia (assiste), Jacopo Molina (convocato), Alessandro Vianello (sostituisce Valerio Lastrucci)

 

Altri presenti: Assessore LLPP Alessandro Maggioni, Dirigente LL.PP. Franco Gazzarri, Veritas: Marino Vianello,

 

Ordine del giorno della seduta

  1. Trattazione dell'interrogazione nr. d'ordine 1751 (nr. prot. 54) con oggetto "ISOLA DI SAN MICHELE: a rischio crollo il muro di cinta del cimitero ", inviata da Sebastiano Bonzio
  2. Trattazione dell'interrogazione nr. d'ordine 2176 (nr. prot. 220) con oggetto "Progetto "Insula di Burano"", inviata da Davide Tagliapietra
  3. Trattazione dell'interrogazione nr. d'ordine 2240 (nr. prot. 240) con oggetto "IL NIDO SAN PROVOLO E LA SCALA CHE NON Cĺ╚", inviata da Sebastiano Bonzio
  4. Discussione dell'interpellanza nr. d'ordine 2172 (nr. prot. 178) con oggetto "Annosi problemi irrisolti nel plesso scolastico Zendrini di Pellestrina", inviata da Alessandro Scarpa

Verbale

Alle ore 9.50, il Presidente della IV Commissione Consiliare, Luigi Giordani, constatata la presenza del numero legale, dichiara aperta la seduta dando la parola all’Assessore Maggioni per la risposta all’interrogazione nr. 1751.

MAGGIONI ricorda che ancora in data 29 Aprile 2013 aveva anticipato, con nota scritta, la risposta all’interrogazione precisando che sia l’Amministrazione Comunale sia la società Veritas erano a conoscenza delle condizioni di parte del muro di cinta del cimitero e che era già stato programmato un intervento provvisorio in attesa di quello definitivo da finanziare tramite fondi di Legge Speciale.

VIANELLO aggiorna rispetto alla situazione comunicata ad Aprile 2013 che si è proceduto immediatamente ad un intervento di messa in sicurezza di parte delle mura del cimitero in attesa dell’intervento definitivo. Tale progetto generale è già stato approvato ed ha ricevuto a Settembre 2013 il nulla osta della Soprintendenza; successivamente ad Ottobre si è proceduti alla gara d’appalto e si attende il miglioramento delle condizioni climatiche al fine di far eseguire i lavori alla ditta aggiudicataria, la cui data presunta è per Marzo 2014. In merito al transito di mezzi acquei e al possibile danneggiamento della struttura muraria ritiene che i mezzi non danneggino le mura, giacché i problemi riscontrati sono relativi alle fondazioni presso l’Isola di San Michele, per le quali l’Amministrazione Comunale è già intervenuta con azioni anti-scalzamento.

BONZIO dichiara di essere soddisfatto della risposta ricevuta.

Ore 9.55 – Punto nr. 2 dell’O.d.G.

Entra il consigliere Alessandro Scarpa.

MAGGIONI ricorda che aveva anticipato in data 20 Dicembre 2013 la nota scritta di risposta all’interrogazione precisando che alcuni interventi programmati / iniziati sono stati sospesi a causa del drastico taglio dei finanziamenti di Legge Speciale alla città di Venezia. Nel merito del problema segnalato ricorda che gli interventi già realizzati hanno comportato una spesa di circa 400.000 per la manutenzione urgente di strade, ponti, fognature e scuole a Burano e che non appena arriveranno i fondi di Legge Speciale promessi, si completeranno gli interventi mancanti.

TAGLIAPIETRA ricorda che attualmente le rive a Burano sono già a livello di 111 cm e che nella zona delle “terre nuove”, il livello del terreno permetterebbe la realizzazione del ponte di collegamento che i cittadini richiedono da molto tempo. Auspica che i lavori di completamento dell’Insula di Burano si possano concludere velocemente non appena arriveranno i fondi di Legge speciale.

MAGGIONI risponde che presumibilmente a Marzo 2014 si approverà il bilancio di previsione 2014 del Comune di Venezia con allegato anche l’elenco degli interventi dei Lavori Pubblici per l’annualità. Ritiene opportuno effettuare un passaggio tecnico con i vertici della società Insula al fine di inserire per l’annualità 2015 la conclusione dei lavori programmati.

TAGLIAPIETRA dichiara di essere soddisfatto della risposta ricevuta.

Ore 10.05 – Punto nr. 3 dell’O.d.G.

Entrano i consiglieri Marco Zuanich e Renzo Scarpa.

MAGGIONI premette che la sicurezza scolastica è una priorità dell’Amministrazione Comunale di Venezia e nel caso specifico oggetto di interrogazione, la difficoltà riscontrata è nella costruzione stessa della scala. Inizialmente l’intera procedura era stata gestita dalla Municipalità di Venezia vista la specifica competenza ma il progetto redatto presentava le seguenti criticità:
• contemplava la messa in sicurezza dal solo primo piano non considerando il secondo livello dell’istituto;
• considerata la specifica normativa in materia, l’atterraggio della scala avveniva nel giardino della Scuola Diaz, e qualora il consiglio d’istituto decidesse di opporsi non si sarebbe potuta realizzarla nel loro ambito.
Pertanto l’Amministrazione Comunale ha deciso di rivedere l’intero progetto al fine della massima condivisione di entrambi gli istituti scolastici e prevedendo la messa in sicurezza dal secondo piano dell’asilo nido San Provolo.

GIORDANI chiede chiarimenti in merito ai tempi di realizzazione dell’intervento.

MAGGIONI risponde che quest’estate, con la sospensione delle attività didattiche, si procederà all’intervento dopo che l’estate scorsa si era proceduto al rifacimento del giardino della scuola Diaz.

BONZIO ritiene di delegare, quale cofirmatario dell’interrogazione, il consigliere Alessandro Scarpa per intervenire sulla questione.

SCARPA A. ricorda che come consigliere comunale ha seguito costantemente la situazione della messa in sicurezza della scala d’emergenza dell’istituto presentando nel corso degli ultimi anni ben 3 atti, compreso l’attuale, in merito alla problematica degli istituti. Si rammarica che le risposte ricevuta in precedenza riguardavano la mancanza di fondi di Legge Speciale per la realizzazione dell’intervento, mentre nella seduta odierna è emerso che il problema è legato a “problematiche” progettuali / di rapporto tra gli istituti. Si dichiara non soddisfatto della risposta ricevuta auspicando che la scala sia realizzata nel minor tempo possibile al fine di consentirne l’utilizzo con l’apertura del nuovo anno scolastico.

MAGGIONI precisa che in passato non erano fornite risposte diverse sulla situazione, ma bensì vista la carenza dei fondi di Legge Speciale non era possibile programmare gli interventi. Inoltre ricorda che il precedente progetto redatto dalla Municipalità aveva il problema che non era mai stata coinvolta la scuola Diaz, la cui scala d’emergenza “atterrava” nel suo giardino.

GIORDANI suggerisce di inviare un comunicato stampa congiunto tra l’Assessore Maggioni e i consiglieri Bonzio e Scarpa al fine di informare i genitori degli sviluppi procedurali per la realizzazione della scala.

MAGGIONI aggiunge che non appena sarà redatto il progetto completo, si potrebbe organizzare un incontro per illustrare il progetto ai due istituti scolastici coinvolti nell’intervento e ai genitori degli alunni.

Ore 10.20 – Punto nr. 4 dell’O.d.G.

Entrano i consiglieri Giacomo Guzzo e Franco Conte mentre esce il consigliere Gabriele Bazzaro.

MAGGIONI da lettura completa dell’interpellanza nr. 2172 del 18 Novembre 2013 presentata dal consigliere Alessandro Scarpa. Considerata la specifica e dettagliata risposta fornita dai tecnici dell’Assessorato ai Lavori Pubblici da lettura integrale della relazione fornita che è stata inserita come risposta scritta all’interrogazione in data 17 Dicembre 2013.

SCARPA A. ringrazia per la specifica risposta tecnica fornita ma ritiene che non corrisponda alla realtà dei fatti per quanto riguarda i servizi igienici presenti non sono 16 come da relazione dei tecnici ma bensì solo 11 quelli utilizzabili di cui 3 riservati al personale ausiliario. Ritiene che è opportuna una verifica in loco di quanto affermato tramite un sopraluogo.

MAGGIONI risponde che i numeri forniti nella risposta all’interpellanza sono stati verificati dai tecnici comunali.

SCARPA A. continua affermando che uno dei servizi igienici accessibili presenta la finestra rotta che nei periodi invernali ne preclude l’utilizzazione. Sulla porta d’ingresso che era rotta, ricorda che dopo il sopraluogo con l’Assessora Agostini era stata ripristina ma attualmente si ritrova in un stato di inutilizzo. Ringrazia per l’impegno dell’Assessore Maggioni al fine di riattivare il servizio internet auspicando che grazie al suo intervento la pratica con la società Venis possa concludersi velocemente. In riferimento al giardino consiglia una maggiore manutenzione al fine di evitare la trascuratezza dell’area giochi per i bambini e sui lavori eseguiti sul tetto dell’edificio segnala che continuano a verificarsi piccole macchie di perdita d’acqua dal soffitto dei laboratori.

TOSO interviene dando atto dell’attenzione del consigliere Scarpa alle problematiche locali che rivestono il plesso scolastico Zendrini ma si chiede se sia proprio questo il ruolo del consigliere comunale in quanto esistono figure preposte come il responsabile della scuola e/o la stessa Municipalità. Inoltre aggiunge che sembrerebbe un’anomalia che al sopraluogo fatto ad Ottobre 2013 abbia partecipato solo l’Assessora Agostini con delega alla Pubblica Istruzione e non l’Assessore ai LL.PP., oggetto dell’interpellanza, competente alla programmazione dei lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria presso i plessi scolastici.

Alle ore 10.30 entra il consigliere Pierantonio Belcaro.

LAZZARO condivide l’intervento del consigliere Toso e argomenta in merito alle differenti competenze tra Assessorati in relazione al sopraluogo effettuato ad Ottobre 2013 e ai diversi ruoli e competenze degli organi del Comune di Venezia.

MAGGIONI precisa che le segnalazioni effettuate dai consiglieri comunali sono sempre utili e l’Assessorato cerca di intervenire immediatamente appena riceve le comunicazioni, però afferma che è compito del responsabile del plesso scolastico effettuare le segnalazioni dei problemi ai tecnici comunali in base alla specifica metodologia di lavoro decisa dall’Amministrazione Comunale. A titolo di esempio comunica che in alcuni casi, a seguito delle segnalazioni ricevute, la ditta incaricata è intervenuta in meno di 2/3 giorni per ripristinare la piena fruibilità dell’istituto. Auspica che in futuro le segnalazioni siano rivolte all’Assessorato competente ovvero ai Lavori Pubblici e non a quello alle Politiche Educative.

Alle ore 10.40 escono i consiglieri Davide Tagliapietra e Marco Zuanich, mentre entra il consigliere Luca Rizzi.

GUZZO condivide l’intervento dell’Assessore in merito al ruolo del responsabile del plesso scolastico nel dover inviare le segnalazioni all’Amministrazione Comunale, ma si domanda cosa succede qualora il preposto non segnala e solo grazie all’intervento dei un consigliere comunale si viene a conoscenza di una problematica. In merito all’intervento sul tetto e al fatto che continuano a verificarsi perdite d’acqua interviene in merito alla fase di controllo della regolarità dell’esecuzione dei lavori e alle fidejussioni eventualmente da riscuotere qualora l’intervento non è stato eseguito a regola d’arte.

CONTE ritiene che dal punto di vista metodologico l’interrogante denuncia la mancanza di fluidità della procedura di segnalazione dei problemi nei plessi scolastici, e quindi ritiene utile il ruolo del consigliere anche se bisognerebbe richiamare al proprio compito il responsabile d’istituto preposto a fare tali azioni.

MAGGIONI condivide l’intervento del consigliere Conte e ricorda che meno di 10 giorni fa sono stati convocati tutti i tecnici delle scuole al fine di fornire le modalità operative per le soluzioni dei problemi che si riscontrano nelle scuole. In merito alle segnalazioni effettuate dai consiglieri, invita gli stessi ad accertarsi esattamente di quello che formalizzano con l’atto scritto, ad esempio come nel caso dell’interpellanza oggetto di discussione, le ditte che hanno operato sono esclusivamente di Pellestrina e non provengono dalla “terraferma”.

SCARPA A. dichiara di non essere soddisfatto delle risposte ricevute e ringrazia i consiglieri intervenuti nella discussione il cui fine era evidenziare che qualcosa si è “inceppato” nell’iter dell’esecuzione dei lavori presso il plesso scolastico.

CENTENARO interviene sull’ordine dei lavori per avere delucidazioni circa l’annuncio fatto dal Premier Letta in merito alla possibile realizzazione di un museo Islamico a Venezia, chiedendo se la Giunta Comunale è a conoscenza di tale progetto.

MAGGIONI risponde che come Assessore è a conoscenza delle dichiarazioni fatte dal Premier Letta e che è disponibile in futuro, quando ci saranno ulteriori e più specifici elementi di analisi, ad effettuare una riunione ad hoc con la presenza del Sindaco Giorgio Orsoni.

Alle ore 11.00, il Presidente della IV Commissione Consiliare, Luigi Giordani, esaurito l’ordine del giorno, dichiara chiusa la seduta.

 

 

 

 

Atti collegati
convocazione tabella presenze resoconto sintetico
leggi apri leggi
 
 
A cura della segreteria della Commissione
Pubblicato il 11-02-2014 ore 09:26
Ultima modifica 11-02-2014 ore 09:26
Stampa