Sei in: Home > Comune > Consiglio comunale archivio 2010-2014 > Atti delle Commissioni > IV Commissione - Verbale
Contenuti della pagina

IV Commissione - Verbale

Seduta del 20-09-2011 ore 09:30

 

Consiglieri componenti la Commissione: Maurizio Baratello, Pierantonio Belcaro, Sebastiano Bonzio, Renato Boraso, Giuseppe Caccia, Cesare Campa, Saverio Centenaro, Sebastiano Costalonga, Marco Gavagnin, Luigi Giordani, Giovanni Giusto, Giacomo Guzzo, Valerio Lastrucci, Lorenza Lavini, Bruno Lazzaro, Carlo Pagan, Giorgio Reato, Luca Rizzi, Emanuele Rosteghin, Alessandro Scarpa, Renzo Scarpa, Davide Tagliapietra, Domenico Ticozzi, Giuseppe Toso, Simone Venturini, Alessandro Vianello, Marco Zuanich

 

Consiglieri presenti: Pierantonio Belcaro, Sebastiano Bonzio, Cesare Campa, Saverio Centenaro, Sebastiano Costalonga, Marco Gavagnin, Luigi Giordani, Giovanni Giusto, Giacomo Guzzo, Bruno Lazzaro, Luca Rizzi, Emanuele Rosteghin, Alessandro Scarpa, Renzo Scarpa, Davide Tagliapietra, Domenico Ticozzi, Giuseppe Toso, Simone Venturini, Antonio Cavaliere (sostituisce Lorenza Lavini), Marta Locatelli (sostituisce Renato Boraso), Jacopo Molina (sostituisce Giorgio Reato), Camilla Seibezzi (sostituisce Giuseppe Caccia), Michele Zuin (sostituisce Alessandro Vianello)

 

Altri presenti: Assessore Ugo Bergamo, Consigliere comunale Renzo Scarpa, Consigliere comunale Alessandro Scarpa, Consigliere comunale Davide Tagliapietra, Consigliere comunale Giuseeppe Toso, Consigliere comunale Michele Zuin, Consigliere comunale Sebastiano Costalonga, Consigliere Comunale Pierantonio Belcaro, Dirigente Silvia Grandese, Direttore ASM Alessandra Bolognin, Direttore Automobilistico ACTV Elio Zaggia, Direttore Navigazione Marino Fontanella.

 

Ordine del giorno della seduta

  1. Esame della proposta di deliberazione PD 463 dell'11 luglio 2011 con oggetto:" Accordo di Programma per la progettazione e realizzazione dell'intervento denominato "Pista ciclabile in Via Altinia" di collegamento tra i centri abitati di Dese e di Favaro V.to."
  2. Discussione dell'interpellanza nr. d'ordine 622 (nr. prot. 64) con oggetto "No alle modifiche delle fermate dell'autobus linea 11 Lido-Pellestrina", inviata da Alessandro Scarpa
  3. Discussione dell'interpellanza nr. d'ordine 643 (nr. prot. 67) con oggetto "Esentare non vedenti e portatori di handicap motori dall'obbligo di obliterare gli abbonamenti ACTV", inviata da Pierantonio Belcaro
  4. Trattazione dell'interrogazione nr. d'ordine 668 (nr. prot. 117) con oggetto "Servizio ACTV ôTAGLIATOö a San Nicol˛ al Lido - URGENTE", inviata da Michele Zuin
  5. Trattazione dell'interrogazione nr. d'ordine 671 (nr. prot. 120) con oggetto "Imbarcadero di Pellestrina: quando finiranno i lavori di manutenzione?", inviata da Alessandro Scarpa
  6. Discussione dell'interpellanza nr. d'ordine 672 (nr. prot. 75) con oggetto "Rinforzo linee ACTV durante la Biennale e utilizzo di tutti i mezzi ACTV a disposizione ", inviata da Giuseppe Toso
  7. Discussione dell'interpellanza nr. d'ordine 738 (nr. prot. 85) con oggetto "Sicurezza della navigazione e convivenza tra servizi pubblici di trasporto persone.", inviata da Renzo Scarpa
  8. Discussione dell'interpellanza nr. d'ordine 740 (nr. prot. 89) con oggetto "QualitÓ del servizio pubblico di trasporto collettivo di persone.", inviata da Renzo Scarpa
  9. Discussione dell'interpellanza nr. d'ordine 746 (nr. prot. 90) con oggetto "QualitÓ del servizio pubblico di trasporto collettivo di persone nella terraferma del Comune di Venezia.", inviata da Renzo Scarpa
  10. Trattazione dell'interrogazione nr. d'ordine 772 (nr. prot. 167) con oggetto "Aumento tariffe trasporto ACTV.", inviata da Sebastiano Costalonga
  11. Discussione dell'interpellanza nr. d'ordine 779 (nr. prot. 95) con oggetto "SOLLECITO al Sindaco su riunione", inviata da Alessandro Scarpa
  12. Discussione dell'interpellanza nr. d'ordine 791 (nr. prot. 99) con oggetto "Rafforzare permanentemente la corsa delle 6.56 da Burano per Fondamente Nuove nel periodo scolastico", inviata da Davide Tagliapietra

Verbale

Alle ore 9.47, il Presidente della IV Commissione Consiliare, Luigi Giordani, constatata la presenza del numero legale, dichiara aperta la seduta. Introduce la proposta di deliberazione iscritta al primo punto dell’O.d.G., PD 463 dell'11 luglio 2011 con oggetto:" Accordo di Programma per la progettazione e realizzazione dell'intervento denominato "Pista ciclabile in Via Altinia" di collegamento tra i centri abitati di Dese e di Favaro V.to."e dà la parola all’Assessore, Ugo Bergamo, per l’illustrazione.

Alle ore 9.48 entra il Consigliere Toso.

ASS. BERGAMO spiega che è una proposta di deliberazione molto attesa che prevede un accordo tra Comune, Provincia e Regione con un finanziamento ripartito fra i tre Enti con 800.00 euro a carico del Comune ed il restante suddiviso fra Provincia e Regione. Allo stato attuale ci sono gli 800.000 euro del Comune ed i 180.000 euro sbloccati dalla Regione. Quando la Provincia confermerà il proprio contributo si potrà partire coi lavori. Se la Commissione vorrà visionare il progetto, si potrà prevedere un passaggio quando si approverà il progetto preliminare.

Alle ore 9.50 escono i Consiglieri Toso e Rosteghin.

CENTENARO la ritiene un’opera utile alla collettività ma nutre molte perplessità sul costo al chilometro.

ASS. BERGAMO si riserva di valutare in sede di progetto definitivo, anche in base alle richieste dei cittadini relativamente agli espropri che si renderanno necessari, se ci sarà la possibilità di risparmiare.

PRES. GIORDANI constatato il parere favorevole unanime dei Consiglieri, propone di licenziare la proposta di deliberazione in “allegato A”. La Commissione approva e si procede con l’interpellanza n.622 iscritta al secondo punto dell’O.d.G. con oggetto: "No alle modifiche delle fermate dell'autobus linea 11 Lido-Pellestrina", inviata da Alessandro Scarpa e dà la parola all’Assessore per la lettura.

ASS. BERGAMO legge l’interpellanza e afferma che si è convenuto di limitare le fermate per carico e scarico solo a certe fasce orarie. Conferma il percorso del Lungomare anziché lungo la Via Alessandro Gallo evitando le fermate “fai da te”.

Alle ore 9.56 entrano i Consiglieri Rizzi, Zuin, Belcaro e Lazzaro, rientra Rosteghin ed escono Costalonga e Centenaro.

ELIO ZAGGIA (Direttore ACTV Automobilistico) entra nel dettaglio delle fasce orarie della linea 11spiegando che si è deciso di far fare 3 fermate in discesa e in salita a partire dalle ore 8.30.

Alle ore 10.04 entrano i Consiglieri Gavagnin e Guzzo.

A. SCARPA ritiene vada bene per ciò che riguarda il percorso sul Lungomare e và bene che rimanga il capolinea. Esplicita i motivi per cui il comitato cittadino non vuole le fermate aggiuntive e ribadisce che queste aumenterebbero a dismisura i tempi di percorrenza. Chiede vengano riviste le tre fermate di “Alberoni mare”, Stella Maris e San Camillo. Non ritiene giusto che le decisioni siano state prese il 30 agosto senza aver invitato i cittadini ed il Consigliere interpellante.

Alle ore 10.10 entrano i Consiglieri Tagliapietra, Venturini e Molina, rientra Costalonga ed escono Rizzi e Guzzo.

ASS. BERGAMO spiega di aver chiesto all’Ing. Zaggia di dare opportuna comunicazione. Ad oggi non sono state rilevate criticità ma, se se ciò si verificasse, si rende disponibile.

PRES. GIORDANI su richiesta del Consigliere Zuin e col consenso della Commissione passa alla trattazione del quarto punto (interrogazione n. 668) con oggetto: "Servizio ACTV “TAGLIATO” a San Nicolò al Lido - URGENTE", inviata da Michele Zuin e specifica che l’interpellanza n: 779 iscritta all’undicesimo punto dell’O.d.G., trattandosi di un sollecito per la risposta alla n. 622, è stata superata dalla risposta a quest’ultima.

ZAGGIA (ACTV) spiega che la linea B ha una frequenza di 20 minuti ed è ottimizzata da due autobus. Legge una serie di dettagli sugli orari delle partenze dei mezzi navali. Suggerisce di fare scelte che possano favorire alcune coincidenze a scapito di altre ma senza dover spostare tutti gli orari. Chiede gli vengano date indicazioni in merito. Spiega che la difficoltà è che gli autobus sono due ed il margine su cui si può lavorare è rappresentato dai tempi di sosta.

Alle ore 10.15 esce il Consigliere Tagliapietra ed entra Bonzio.

ZUIN pensa sia utile trovare una coincidenza fra il 52 ed il 12 perché, se si perde la coincidenza, si rischia di dover attendere 40 minuti. Prende atto che c’è disponibilità da parte di tutti per trovare una soluzione. Si ritiene parzialmente soddisfatto.

PRES. GIORDANI introduce l’interpellanza n. 643 iscritta al terzo punto dell’O.d.G. con oggetto: "Esentare non vedenti e portatori di handicap motori dall'obbligo di obliterare gli abbonamenti ACTV", inviata da Pierantonio Belcaro e dà la parola all’Assessore Bergamo per procedere con la lettura.

ASS: BERGAMO legge l’interpellanza.

BELCARO illustra l’interpellanza.

Alle ore 10.19 escono i Consiglieri Zuin e Locatelli.

PRES: GIORDANI apre la discussione e dà la parola al Consigliere Costalonga.

COSTALONGA afferma che la Legge non dice esplicitamente che si debbano obliterare anche gli abbonamenti e concorda con le richieste del Consigliere Belcaro, ricordando che, a tal proposito sono state raccolte cinquemila firme. Ritiene ci siano meccanismi diversi dalla timbratura per controllare i flussi dei passeggeri. Chiede venga accolto quanto richiesto nell’interpellanza.

BONZIO condivide lo spirito dell’iniziativa intrapresa dal Consigliere Belcaro.

Alle ore 10.24 esce il Consigliere Molina, rientra Locatelli ed entrano Toso e Cavaliere.

ROSTEGHIN non è d’accordo sull’obbligo di validazione da parte di tutti ma lo ritiene un “fastidio” sopportabile, se poi ci sono dei benefici. Ritiene necessaria una obliteratrice posizionata all’ingresso degli autobus in modo che serva da deterrente per chi non intendesse obliterare.

Alle ore 10.30 rientra il Consigliere Tagliapietra.

VENTURINI concorda con quanto detto dal Consigliere Rosteghin per tutti gli altri utenti ma appoggia l’interpellanza del Consigliere Belcaro. E’ auspicabile che ACTV collochi, sugli autobus, le obliteratrici in posizione più agevole.

R. SCARPA non riscontra alcuna diretta conseguenza a seguito della timbratura o meno, pertanto, la ritiene inutile. Non è d’accordo sul fatto che venga sanzionato chi non “bippa” l’abbonamento.

TOSO aveva già segnalato, le difficoltà nel timbrare il titolo di viaggio, per i non vedenti. Chiede una obliteratrice posizionata in prossimità della porta centrale.

Alle ore 10.35 esce il Consigliere Rosteghin.

GAVAGNIN appoggia l’interpellanza del Consigliere Belcaro e pensava che i non vedenti fossero già esentati dalla timbratura.

ASS. BERGAMO risponde confermando l’a necessità di “bippare” l’Imob e l’intenzione di installare dei tornelli. L’obiettivo è avere dei tornelli sui mezzi di terra e d’acqua. Il consigliere Belcaro pone un problema serio ma spiega che i portatori di handicap sono già esentati dalla timbratura se in possesso di una tessera Imob agevolata e se entrano dalla porta centrale, senza accompagnatore. Avvierà degli incontri, con anche il Consigliere delegato Toso, per affinare queste agevolazione.

Alle ore 10.43 entra il Consigliere Campa.

BELCARO si ritiene parzialmente soddisfatto e chiede venga fatto un incontro con le categorie interessate.

A. SCARPA chiede di intervenire sull’ordine dei lavori perché, di fatto, il problema posto con la sua interpellanza n.671, con oggetto: "Imbarcadero di Pellestrina: quando finiranno i lavori di manutenzione?" è stato risolto.

PRES. GIORDANI prende atto e chiede al Consigliere se si ritenga soddisfatto.

A. SCARPA si ritiene parzialmente soddisfatto dalle risposte alle interpellanze n. 622 e 779 e soddisfatto dalla risposta alla n.671.

PRES. GIORDANI passa all’introduzione del sesto punto riguardante l’interpellanza n. 672 con oggetto "Rinforzo linee ACTV durante la Biennale e utilizzo di tutti i mezzi ACTV a disposizione ", inviata da Giuseppe Toso.

ASS. BERGAMO chiede di poterla considerare letta.

PRES. GIORDANI la Commissione acconsente e dà la parola al Consigliere Toso per l’illustrazione.

TOSO illustra la propria interpellanza.

PRES. GIORDANI dichiara aperta la discussione.

Alle ore 10.50 escono i Consiglieri A. Scarpa, Tagliapietra e Lazzaro.

CAMPA premettendo che non c’entra nulla con l’ordine del giorno, pone un quesito sulle tratte delle linee 5 e 41.

LOCATELLI segnala che sui quotidiani era riportato che gli accreditati alla Biennale potevano viaggiare gratris.

ASS. BERGAMO risponde che è corretto ma riguardava solo la linea 20 ed il costo era a carico della Biennale.

Alle ore 10.56 esce il Consigliere Belcaro.

R. SCARPA rileva che all’ultima parte dell’interpellanza si debba rispondere con puntualità, ma chiede di poter intervenire anche dopo la risposta conclusiva da parte dell’Assessore.

FONTANELLA fa presente che in quel periodo il servizio era stato talmente rafforzato che si era creato un problema con gli approdi.

Alle ore 11.00 escono i Consiglieri Bonzio e Seibezzi e rientra Tagliapietra.

R. SCARPA chiede che venga chiarito che ACTV non può fare servizio di nolo ma soltanto servizio pubblico di linea.

ASS. BERAGMO spiega che, allo stato dei fatti, ACTV non può svolgere servizio diverso dal servizio pubblico locale. Quando e se ci sarà una gara in merito (se verrà previsto nella L. finanziaria) ACTV sarà libera di parteciparvi. Il Sindaco ha invitato ACTV a dismettere qualsiasi partecipazione in Alilaguna, ATVO ecc, proprio per fugare qualsiasi dubbio.

TOSO si ritiene parzialmente soddisfatto e concorda sul fatto che ACTV debba fare solo servizio pubblico locale.

PRES. GIORDANI introduce il settimo punto riguardante l’interpellanza n. 738 con oggetto: "Sicurezza della navigazione e convivenza tra servizi pubblici di trasporto persone.", inviata da Renzo Scarpa chiedendo di darla per letta. Invita quindi il proponente all’illustrazione.

R. SCARPA illustra la propria interpellanza.

Alle ore 11.10 escono i Consiglieri Gavagnin, Campa e Tagliapietra.

LOCATELLI appoggia l’interpellanza del Consigliere R. Scarpa perché la ritiene una necessità impellente, anche perché il sovraccarico in quell’area è destinato ad aumentare.

COSTALONGA condivide anch’egli il contenuto dell’interpellanza, visti anche i problemi sortiti durante l’ultima Commissione sul moto ondoso.

TOSO ritiene che il problema sia rappresentato dall’interscambio delle linee, soprattutto per chi ha difficoltà motorie. E’ necessario intraprendere un confronto con la Soprintendenza. Ci sono al vaglio diverse soluzioni che vanno presentate in maniera compatta.

GIUSTO ritiene che il sistema della mobilità acquea debba essere azzerato e poi rivisto. Le due realtà, gondole e motore, devono essere tenute divise perché sono, tra loro, incompatibili. Non possono ACTV e gondolieri condividere quella stessa area.

Alle ore 11.19 rientra il Consigliere Campa.

ASS. BERGAMO afferma che il confronto sul problema del moto ondoso continuerà. Sul caso specifico, si tratta di un problema che necessita di un sistema di contenimento perché non c’è soluzione. Assieme alla categoria dei Gondolieri, è stato deciso di allungare le passerelle ma si tratta di un tamponamento e non di una soluzione. Sono state date disposizioni ai capitani di ACTV affinché usino più cautela nelle manovre di allontanamento ed avvicinamento agli imbarcaderi. La sua idea è quella di spostare lo stazio dei taxi ed accorpare i gondolieri sul lato sinistro invece che sul destro, come sono ora. Per ciò che concerne i controlli, hanno ultimato il sistema ARGOS ed il centro storico ed i canali interni verranno monitorati.

R. SCARPA non si ritiene soddisfatto perché il progetto al quale si riferiva è fermo. E’, perciò, soddisfatto della risposta ma non del risultato e afferma che l’Amministrazione non ha fatto nulla per risolvere il problema in quella zona.

ASS. BERGAMO prende atto del lavoro svolto dal Consigliere R. Scarpa nella scorsa Amministrazione ma dice di non aver ricevuto alcun materiale, né alcuno studio di fattibilità, nel passaggio di consegne. Solo ora lo ha ricevuto ed è al vaglio del suo Assessorato.

Alle ore 11.30 escono i Consiglieri Campa, Locatelli e Toso e rientrano A. Scarpa e Lazzaro.

PRES. GIORDANI, visto che trattano il medesimo argomento, propone di trattare assieme le interpellanze n. 740 e 746 con oggetto: "Qualità del servizio pubblico di trasporto collettivo di persone.", inviata da Renzo Scarpa e con oggetto: "Qualità del servizio pubblico di trasporto collettivo di persone nella terraferma del Comune di Venezia.", inviata da Renzo Scarpa e di considerarle lette da parte dell’Assessore.

R. SCARPA illustra le interpellanze e chiede se i mezzi di ACTV, prima di essere messi in circolazione, vengano testati.

Alle ore 11.38 rientrano i Consiglieri Toso e Locatelli.

ZAGGIA spiega che si tratta di mezzi fabbricati e commercializzati da altre ditte che sono sottoposti a regolare omologazione. Fanno il possibile affinché l’aria condizionata funzioni ma, se questo non accade, si rende conto che ci sia un disagio da parte dei passeggeri. Si consideri che su 270 mezzi 70 non ne sono provvisti. Con il pianale ribassato, lo spostamento nelle curve dovrebbe diminuire e probabilmente si tratta di un problema di ammortizzatori troppo morbidi. Ritiene sia soprattutto un problema dei mezzi a metano che hanno le bombole sul tetto e ciò alza il baricentro del mezzo.

Alle ore 11.40 esce il Consigliere Tagliapietra.

ASS. BERGAMO invita l’Azienda ACTV a fare di più in tal direzione ed appoggia l’interpellanza del Consigliere R. Scarpa

R. SCARPA prende atto che ACTV non si ponga il problema di come viaggiano gli utenti e non si ritiene soddisfatto della risposta.

Alle ore 11.43 rientra il Consigliere Tagliapietra.

TAGLIAPIETRA interviene sull’ordine dei lavori per annunciare il ritiro della propria interpellanza, n. 791 con oggetto: "Rafforzare permanentemente la corsa delle 6.56 da Burano per Fondamente Nuove nel periodo scolastico"

PRES. GIORDANI prende atto e prosegue col decimo punto che riguarda l’interrogazione n. 772, con oggetto: "Aumento tariffe trasporto ACTV.", inviata da Sebastiano Costalonga. Dà quindi la parola all’Assessore per la risposta.

ASS. BERGAMO risponde che il c.d. premio “obiettivo” è una parte della retribuzione e la valutazione è di pertinenza dell’Azienda. Si tratta di retribuzione data in base al raggiungimento degli obiettivi ed è valutato dal consiglio di Amministrazione dell’Azienda. Per questo non si può intervenire nel merito. Si può chiedere di fare maggior trasparenza.

Alle ore 11.50 esce il Consigliere Tagliapietra.

COSTALONGA chiede all’Assessore vengano forniti i dati relativi al premio obiettivo ed i dati sulla situazione economica e di bilancio di ACTV, in Commissione

ASS. BERGAMO si dichiara disponibile.

PRES. GIORDANI alle ore 11.55, esaurito l’ordine del giorno, dichiara chiusa la seduta della Commissione.

 

 

 

 

Atti collegati
convocazione tabella presenze resoconto sintetico
leggi apri leggi
 
 
A cura della segreteria della Commissione
Pubblicato il 19-10-2011 ore 16:21
Ultima modifica 19-10-2011 ore 16:21
Stampa