Sei in: Home > Comune > Consiglio comunale archivio 2010-2014 > Atti delle Commissioni > II Commissione - Verbale
Contenuti della pagina

II Commissione - Verbale

Seduta del 18-04-2011 ore 09:30

 

Consiglieri componenti la Commissione: Maurizio Baratello, Gabriele Bazzaro, Pierantonio Belcaro, Sebastiano Bonzio, Giuseppe Caccia, Cesare Campa, Antonio Cavaliere, Bruno Centanini, Saverio Centenaro, Sebastiano Costalonga, Ennio Fortuna, Nicola Funari, Marco Gavagnin, Giacomo Guzzo, Michele Mognato, Jacopo Molina, Giorgio Reato, Luca Rizzi, Gabriele Scaramuzza, Alessandro Scarpa, Renzo Scarpa, Christian Sottana, Davide Tagliapietra, Giuseppe Toso, Gianluca Trabucco, Marco Zuanich, Michele Zuin

 

Consiglieri presenti: Maurizio Baratello, Gabriele Bazzaro, Pierantonio Belcaro, Cesare Campa, Antonio Cavaliere, Saverio Centenaro, Sebastiano Costalonga, Nicola Funari, Marco Gavagnin, Jacopo Molina, Gabriele Scaramuzza, Christian Sottana, Davide Tagliapietra, Gianluca Trabucco, Marco Zuanich, Luigi Giordani (sostituisce Bruno Centanini), Marta Locatelli (convocato), Carlo Pagan (sostituisce Giorgio Reato), Simone Venturini (sostituisce Ennio Fortuna)

 

Altri presenti: Assessore Antonio Paruzzolo, Direttrice Michela Lazzarini, Funzionario Michele Dal Zin, Consigliere Sebastiano Costalonga, Consigliere Antonio Cavaliere, Consigliere Saverio Centenaro, Consigliere Marta Locatelli, Consigliere Cesare Campa, Consigliere Jacopo Molina

 

Ordine del giorno della seduta

  1. Esame della proposta di deliberazione PD 943/2010:"Dismissione della partecipazione detenuta nella SocietÓ delle Autostrade di Venezia e Padova S.p.A.".
  2. Discussione dell'interpellanza nr. d'ordine 306 (nr. prot. 63) con oggetto "ACTV ľ ACQUISIZIONE CANTIERI DE POLI.", inviata da Sebastiano Costalonga
  3. Discussione dell'interpellanza nr. d'ordine 353 (nr. prot. 78) con oggetto "Quale futuro per i Cantieri Navali De Poli di Pellestrina?", inviata da Alessandro Scarpa
  4. Discussione dell'interpellanza nr. d'ordine 559 (nr. prot. 42) con oggetto "ORGANICO ACTV ", inviata da Antonio Cavaliere
  5. Discussione dell'interpellanza nr. d'ordine 572 (nr. prot. 45) con oggetto "Casin˛ Municipale di Venezia S.p.A. ľ Crediti verso giocatori", inviata da Jacopo Molina

Verbale

Alle ore 10:05 il presidente Baratello, verificata la presenza del numero legale e salutati i presenti, dà inizio alla seduta.

PARUZZOLO spiega che la delibera è passata nel dicembre scorso in Giunta. Afferma che la partecipazione non è strategica (il Comune detiene il 3%) anche poiché nel futuro prossimo la nuova società per le Concessioni Autostradali Venete S.p.A. CAV prenderà la gestione delle tratte autostradali con una “mission” societaria diversa dalla precedente. Dichiara che in base al bilancio 2009 il valore delle azioni del Comune di Venezia ammontava a 3.593.076,19 euro ma ci si aspettava di vendere la quota assieme al pacchetto detenuto dalla Provincia e dagli altri enti locali che però è già stato venduto. Ora la vendita si prospetta più difficile in quanto la quota risulta meno appetibile. Si prevede di presentare un emendamento in Consiglio per aggiornare il valore delle azioni al bilancio 2010.

MOLINA esprime l’opinione che tutte le società autostradali del Veneto debbano subire una riduzione e che da ora si debbano occupare di project financing. Ritiene che la tempistica nell’iter della deliberazione non sia stata adeguata e invita a velocizzare i tempi di presa in esame.

PARUZZOLO conferma che la quota di proprietà sarebbe stata più appetibile se venduta assieme agli altri enti e precisa che gli uffici hanno fatto la loro parte.

BARATELLO ritiene che tre mesi non siano determinanti nella vicenda e che si sarebbe comunque dovuto tenere conto dell’aggiornamento al bilancio 2010. Propone quindi di inviare la proposta di deliberazione in Consiglio per la discussione, la Commissione approva.

Alle ore 10:20 entrano i consiglieri Belcaro e Bazzaro.
BARATELLO passa alla discussione dell’interpellanza nr. d’ordine 306 inviata da Sebastiano Costalonga e cede la parola all’Assessore.

PARUZZOLO precisa che la vicenda in questione è oramai datata, nel frattempo ACTV ha acquistato il cantiere e il bacino galleggiante, ha assunto tutti gli operai e i tecnici ed è in trattativa per assumere anche i tre dipendenti amministrativi. Fornisce quindi il quadro della situazione: l’occupazione in isola è critica e il prezzo di vendita era in linea con il mercato. Ora si prospetta la dismissione dell’Arsenale e il ridimensionamento del Tronchetto. Afferma che l’azienda ha valutato le negatività che provengono dalla lontananza del cantiere e le ha giudicate compatibili. Ritiene che l’operazione nel complesso sia molto positiva in quanto per rendere operativo il Tronchetto si sarebbero dovuti spendere almeno 10 milioni di euro per spostare una conduttura dell’acquedotto.
Alle ore 10:30 entrano i consiglieri Pagan, Funari e Campa.

GIORDANI chiede un aggiornamento sui tempi e sui costi di smobilitazione del cantiere di S. Elena.

LOCATELLI chiede quale sia il prezzo di acquisto del cantiere e propone di rivedere complessivamente il progetto finanziario sull’area.

COSTALONGA giudica positivamente l’intervento ma si chiede quali siano le ripercussioni finanziarie per l’azienda. Chiede come si potranno giustificare i nove milioni di euro già spesi per la progettazione del cantiere al Tronchetto. Propone di ampliare le attività da svolgere nel cantiere di Pellestrina in modo da renderlo più produttivo.

PARUZZOLO non conosce i dati relativi al cantiere di S. Elena ma conferma che essendo lo stesso in fase di smobilitazione è stato necessario cogliere l’opportunità data dall’acquisto dei cantieri ex De Poli. Il cantiere è stato acquistato in procedura fallimentare per 12,3 milioni di euro rispetto alla stima preventivata di 19,5 milioni. Al più presto verrà fornito il nuovo piano industriale dell’azienda per valutare con precisione gli investimenti necessari. Afferma che la motivazione più importante nello svolgimento di tutta l’operazione sia stata l’economicità.
Alle ore 10:50 esce il consigliere Bazzaro.

BARATELLO chiede al consigliere se sia soddisfatto delle risposte ricevute e quest’ultimo si dichiara soddisfatto.
Procede poi alla discussione dell’interpellanza nr. d’ordine 353 inviata dal consigliere Alessandro Scarpa, ma essendo quest’ultimo assente dichiara l’interpellanza decaduta (art. 8 comma sesto del Regolamento Interno del Consiglio comunale).

Alle ore 11:00 l’Assessore lascia la Commissione per altri inderogabili impegni istituzionali e il presidente Baratello dichiara chiusa la seduta proponendo di rimandare a una prossima seduta la discussione dei restanti punti all’OdG.

 

 

 

 

Atti collegati
convocazione tabella presenze resoconto sintetico
leggi apri leggi
 
 
A cura della segreteria della Commissione
Pubblicato il 19-07-2011 ore 15:21
Ultima modifica 19-07-2011 ore 15:21
Stampa