Sei in: Home > Comune > Consiglio comunale archivio 2010-2014 > Commissioni consiliari > VII Commissione > Archivio atti > Verbale
Contenuti della pagina

VII Commissione - Verbale

Seduta del 03-07-2013 ore 11:30

 

Consiglieri componenti la Commissione: Maurizio Baratello, Gabriele Bazzaro, Sebastiano Bonzio, Renato Boraso, Claudio Borghello, Giampietro Capogrosso, Antonio Cavaliere, Saverio Centenaro, Sebastiano Costalonga, Nicola Funari, Luigi Giordani, Giacomo Guzzo, Valerio Lastrucci, Lorenza Lavini, Bruno Lazzaro, Marta Locatelli, Jacopo Molina, Gian Luigi Placella, Emanuele Rosteghin, Alessandro Scarpa, Camilla Seibezzi, Davide Tagliapietra, Domenico Ticozzi, Giuseppe Toso, Simone Venturini, Alessandro Vianello, Marco Zuanich, Michele Zuin

 

Consiglieri presenti: Gabriele Bazzaro, Sebastiano Bonzio, Renato Boraso, Claudio Borghello, Giampietro Capogrosso, Antonio Cavaliere, Saverio Centenaro, Sebastiano Costalonga, Nicola Funari, Luigi Giordani, Giacomo Guzzo, Valerio Lastrucci, Bruno Lazzaro, Jacopo Molina, Gian Luigi Placella, Emanuele Rosteghin, Alessandro Scarpa, Camilla Seibezzi, Giuseppe Toso, Simone Venturini, Alessandro Vianello, Marco Zuanich, Cesare Campa (sostituisce Lorenza Lavini), Pasquale Ignazio ''Franco'' Conte (sostituisce Davide Tagliapietra), Andrea Renesto (sostituisce Domenico Ticozzi), Luca Rizzi (sostituisce Michele Zuin), Renzo Scarpa (assiste), Gianluca Trabucco (sostituisce Maurizio Baratello)

 

Altri presenti: Assessore Bruno Filippini, Dirigente Francesco Bortoluzzi, Consigliere comunale Nicola Funari, Consigliere comunale Cesare Campa, Consigliere comunale Luca Rizzi, Consigliere comunale Saverio Centenaro

 

Ordine del giorno della seduta

  1. Trattazione dell'interrogazione nr. d'ordine 1849 (nr. prot. 96) con oggetto "Case pubbliche vuote a Sant'Erasmo - soluzioni possibili per la loro occupazione.", inviata da Michele Zuin
  2. Discussione dell'interpellanza nr. d'ordine 1727 (nr. prot. 38) con oggetto "Canone di locazione di immobili di proprietÓ comunale - interrogazione 1145/51 del 20.04.12 - risposta del 02.05.12 prot.187128 - nostra nota 02.11.2012 prot. 463068 - risposta del 03.12.2012 prot. 511280", inviata da Nicola Funari
  3. Discussione dell'interpellanza nr. d'ordine 1728 (nr. prot. 39) con oggetto "Canone di locazione di immobili di proprietÓ comunale - interrogazione 1145/51 del 20.04.12 - risposta del 02.05.12 prot.187128 - nostra nota 02.11.2012 prot. 463068 - risposta del 03.12.2012 prot. 511280", inviata da Nicola Funari
  4. Situazione del patrimonio residenziale pubblico - Bandi e graduatorie vigenti

Verbale

Il presidente Cavaliere alle ore 11.35, constatata la presenza del numero legale dichiara aperta la seduta e dà la parola all’assessore Filippini per la trattazione del primo punto dell’ordine del giorno.

FILIPPINI legge il testo dell’interrogazione e la risposta già pubblicata sul sito internet.

BORTOLUZZI spiega che sarebbero disponibili 18 alloggi che però necessitano di essere messi a norma, i costi dei lavori eseguiti saranno scomputati dagli affitti.

Campa si dichiara soddisfatto della risposta ricevuta.
Alle ore 11.55 escono i consiglieri Toso e Bazzaro ed entra il consigliere Guzzo.

Il presidente Cavaliere dichiara chiusa la trattazione del primo punto all’ordine del giorno e invita l’assessore Filippini trattare l’argomento successivo.

FILIPPINI legge quanto già scritto nei documenti prodotti dall’assessorato e inviati dal consigliere Funari.

FUNARI prende atto che nel frattempo il Comune non ha riscosso un centesimo del dovuto.

CAPOGROSSO considera il documento reso noto, molto complesso e articolato e a suo parere necessita di avere tuta la documentazione per poter chiarire la situazione.

COSTALONGA ritiene che gli affitti dei 4 mesi non sono stati riscossi perché non erano stati inviati i bollettini di pagamento e magari potevano essere fatti pagare tramite la banca.

BONZIO dichiara che il passaggio della gestione delle riscossioni da Equitalia a Insula riguarda solo gli affitti delle abitazioni; concorda con la decisione perché Insula sarà più attenta alle questioni degli inquilini.

ROSTEGHIN concorda con quanto stabilito dall’Amministrazione ed esprime stupore per le critiche rivolte alla gestione di Insula.
Alle ore 12.05 escono i consiglieri Boraso, Conte e Scarpa R.

FILIPPINI spiega che la decisione di passare la gestione a Insula è stata presa in tempi non sospetti e il risultato della scelta è molto positivo, legge quindi tutti i passaggi della questione e ricorda che si è “saltato” un anno di esecuzione delle manutenzioni, la decisone è di mettere a reddito ulteriori alloggi con un bando che prevede l’autorestauro per gli alloggi Erp; il recupero della morosità sta dando i risultati sperati ed il fondo sociale istituito dal Comune viene utilizzato per sanare i casi che si presentano e che l’Amministrazione ritiene da risolvere.
Alle ore 12.15 esce il consigliere Rizzi ed entra il consigliere Molina.

LASTRUCCI propone di convocare un’apposita riunione della commissione per discutere del lavoro svolto dall’assessorato.

BORTOLUZZI sostiene che la mancanza di alcuni dati è dovuta all’inefficienza di Equitalia.

FUNARI considera il problema casa di fondamentale importanza e pertanto è doverosa la massima trasparenza; concorda per il passaggio della gestione a Insula ma questo passaggio a suo parere non è stato gestino bene; non si sa ancora quanti soldi non sono stati riscossi nel 2012. prende atto che al Lido non è stata consegnata ancora una casa di social housing e pertanto si dichiara non soddisfatto delle risposte ricevute.

FILIPPINI spiega che ormai il Piruea è quasi ultimato, nella vicenda però c’è un contenzioso tra privati ma assicura che gli alloggi saranno comunque assegnati; i primi 10 sono ultimati ma la consegna avverrà non appena si verificherà il soggetto che li comprerà Insula o Ive perché il Comune non può acquistarli direttamente; dichiara che sarà predisposto un bando che prevede sia il social housing che la futura possibilità di riscatto dell’alloggio.

Il presidente Cavaliere dichiara chiusa la discussione sul punto all’ordine del giorno e dà la parola all’assessore per l’illustrazione della questione iscritta all’ultimo punto dell’ordine del giorno.

FILIPPINI premette che sono stati forniti tutti i dati al presidente della commissione e invita il dirigente Bortoluzzi a spiegare la situazione.

BORTOLUZZI rende noto che son state effettuate 95 assegnazioni sul bando del 2010 pari a probabilmente 120 utenti interessati dopo le necessarie verifiche dei requisiti; si spera di pubblicare un nuovo bando entro l’anno in corso considerando valide le domande già presentate. L’ipotesi è che dopo 6/7 mesi di lavoro sarà possibile pubblicare una nuova graduatoria; il bando per l’autorestauro degli alloggi è stato sperimentale e nella fase istruttoria si sono verificati dei problemi per le autocertificazioni, sono state convocate le prime 20 famiglie per stipulare il disciplinare dei lavori con Insula per poi procedere formalmente all’assegnazione entro l’anno.

COSTALONGA domanda perché la graduatoria del bando 2010 è pronta solo ora e perché vengono fatte le assegnazioni provvisorie che sforano il 15% previsto sulle assegnazioni e non direttamente consegnati gli alloggi perché chi ha diritto sta ancora aspettando la soluzione. Sull’autorestauro appare che su 86 case interessate sono stati firmati solo 3 disciplinari e questo non va bene. Infine pone la questione dell’inizio delle manutenzioni degli alloggi che non si sa quanto inizieranno.

BONZIO ritiene che l’azione per contrastare il problema della mancanza di case è sempre insufficiente; a bilancio del Comune non sono previsti fondi da spendere, la legge nazionale è vecchia, il bando per l’assegnazione delle case Erp deve essere pubblicato ogni anno e per le assegnazioni dovute all’emergenza si dovrebbero usare anche gli alloggi non Erp. Il numero degli assegnatari è assolutamente ridicolo e le occupazioni abusive si contano su una mano.
Alle ore 12.40 escono i consiglieri Centenaro e Funari ed entra il consigliere Campa.

BORTOLUZZI risponde che per fronteggiare l’emergenza abitativa c’è una deliberazione del Consiglio comunale che determina i criteri applicativi.

FILIPPINI sostiene che i temi toccati sono molto delicati e c’è molta confusione, le responsabilità devono essere addossate a chi le ha. Il Comune è proprietario di 5000 alloggi e solo di quelli è tenuto a rispondere; gli altri alloggi devono essere assegnati dai rispettivi enti o istituzioni che ne sono proprietari. Con la nuova legge 10 il patrimonio Ater sarà messo in vendita per costruire nuove case, il social housing interesserà anche gli immobili di pregio ed il nuovo piano casa prevederà solo questo tipo di locazione mentre il Comune sta lavorando per modificare questa scelta perché comunque il patrimonio residenziale del Comune di Venezia è gestito bene.

Alle ore 12.55 il presidente Cavaliere dichiara chiusa la riunione.

 

 

 

 

Atti collegati
convocazione tabella presenze resoconto sintetico
leggi apri leggi
 
 
A cura della segreteria della Commissione
Pubblicato il 22-01-2014 ore 16:04
Ultima modifica 22-01-2014 ore 16:04
Stampa