Sei in: Home > Comune > Consiglio comunale archivio 2010-2014 > Gruppi consiliari > Partito Democratico > Consiglieri comunali > Gabriele Scaramuzza > Archivio atti > Interpellanza nr. d'ordine 2371
Contenuti della pagina

Partito Democratico - Interpellanza nr. d'ordine 2371

Logo Partito Democratico Gabriele Scaramuzza
nr. d'ordine nr. protocollo data pubbl. proponente assessore competente data protocollo data scadenza tipo risposta
2371 38 03/03/2014 Gabriele Scaramuzza
 
Assessore
Angela Giovanna Vettese
 
e p. c.
Alla Presidente della VI Commissione
11/03/2014 10/04/2014 in Commissione

 
tipo comunicazionedata pubblicazionetesto
verbale seduta commissione consiliare07-05-2014Leggi

 

Venezia, 3 marzo 2014
nr. ordine 2371
n p.g. 38
 

All'Assessore Angela Giovanna Vettese


e per conoscenza

Alla Presidente della VI Commissione
Al Presidente del Consiglio comunale
Al Sindaco
Al Capo di Gabinetto del Sindaco
Ai Capigruppo consiliari
Al Vicesegretario Vicario

 

Oggetto: Teatro Stabile del Veneto: chiarezza sul progetto artistico

Tipo di risposta richiesta: in Commissione

 


Premesso
che negli scorsi giorni giorni a pi¨ riprese la stampa locale ha dato conto di una situazione di impasse in seno al CdA del Teatro Stabile del Veneto in merito al progetto culturale dello stesso e alla nomina del nuovo direttore artistico,

che la direzione artistica del teatro dovrebbe essere conseguente alla presentazione del progetto complessivo di rilancio dello stesso Teatro Stabile, e coerente con esso;

Considerato
che obiettivo prioritario della nuova gestione del Teatro Stabile del Veneto deve essere il mantenimento dello stesso all'interno dei Teatri di Interesse Nazionale (ai sensi di quanto stabilito dal Decreto 91/2013 "Valore Cultura" convertito con Legge 112/201 e successivi regolamenti attuativi)

che un progetto di rilancio del Teatro Stabile del Veneto (e del teatro Goldoni in particolare) deve avere tra i suoi capisaldi l'orizzonte metropolitano, la valorizzazione della tradizione teatrale veneta, la realizzazione di progetti stabili di programmazione, la costruzione di un'offerta di teatralitÓ turistica, il definitivo consolidamento dell'attivitÓ formativa nei campi campi attoriale, autoriale e tecnico d'intesa con le realtÓ operanti "in loco"

Tutto ci˛ premesso e considerato,

SI INTERROGA

- per sapere quali siano le indicazioni che il CdA intende assumere per il rilancio del Teatro Stabile del Veneto, la definizione del suo progetto artistico-culturale;
- quali azioni il CdA intenda promuovere affinchÚ il Teatro Stabile del Veneto possa essere ricompreso tra i Teatri Stabili di interesse nazionale.

 

Gabriele Scaramuzza

 
 
Pubblicata il 03-03-2014 ore 14:49
Ultima modifica 03-03-2014 ore 14:49
Stampa