Logo della CittÓ di Venezia
Sei in: Home > Comune > Consiglio comunale archivio 2010-2014 > Gruppi consiliari > Lista Civica impegno per Venezia, Mestre, isole > Consiglieri comunali > Alessandro Scarpa > Archivio atti > Interpellanza nr. d'ordine 2008
Contenuti della pagina

Lista Civica impegno per Venezia, Mestre, isole - Interpellanza nr. d'ordine 2008

Logo Lista Civica impegno per Venezia, Mestre, isole Alessandro Scarpa
nr. d'ordine nr. protocollo data pubbl. proponente assessore competente data protocollo data scadenza tipo risposta
2008 121 28/08/2013 Alessandro Scarpa
 
Sindaco
Giorgio Orsoni
 
e p. c.
Al Presidente della IV Commissione
 
inoltrata a
Assessore Ugo Bergamo
03/09/2013 03/10/2013 in Commissione

 
tipo comunicazionedata pubblicazionetesto
verbale seduta commissione consiliare03-03-2014Leggi
delega09-10-2013Leggi

 

Venezia, 28 agosto 2013
nr. ordine 2008
n p.g. 121
 

Al Sindaco Giorgio Orsoni


e per conoscenza

Al Presidente della IV Commissione
Alla Segreteria della Commissione consiliare IV Commissione
Al Presidente del Consiglio comunale
Al Capo di Gabinetto del Sindaco
Ai Capigruppo consiliari
Al Vicesegretario Vicario

 

Oggetto: Pontile Actv inutilizzabile a San Pietro in Volta

Tipo di risposta richiesta: in Commissione

 

Premesso che
il pontile posizionato a San Pietro in Volta, precisamente adiacente alla strada comunale della laguna, è di proprietà di PMV e lo spazio acqueo in concessione ad Actv;

Considerato che
a causa delle maree e dalla scarsa manutenzione numerose tavole del pontile posto sulla strada della laguna fronte via Tardivi a San Pietro in Volta si sono staccate rendendolo di fatto inutilizzabile (vedi foto 1);

Ravvisato che
ci sono state molte segnalazioni fatte dai cittadini di pericolo tramite Iris, sui quotidiani e dal sottoscritto Consigliere Comunale;

Visto che
il pontile in oggetto negli ultimi anni veniva usato nei casi di emergenza da Actv;

Ricordando che
nell’ultimo incidente del ferryboat Ammiana il personale dell’azienda è andato in tilt perché al momento dello sbarco delle persone, dopo ben 4 ore di attesa, l’equipaggio si è reso conto che il pontile non era in condizioni di sicurezza e ha dovuto far scendere gli utenti addirittura all’imbarcadero di Pellestrina che porta a Chioggia che dista una decina di chilometri;

Tenuto conto che
il pontile non essendo più in condizione di sicurezza è stato transennato con dei pali di acciaio (vedi foto 2) e che sicuramente l’operazione ha avuto un costo;

Si chiede al Signor Sindaco:
- di fare in modo che vengano fatte delle verifiche sul pontile in oggetto;
- di sapere il perché della scarsa manutenzione del pontile, visto che è stato ridotto in quelle condizioni pur essendo stato segnalato più volte il problema;
- di sapere se è intenzione ripristinare il pontile e quando, tenendo conto che in isola ci sono i cantieri navali di Actv (ex cantieri De Poli), affinché finalmente il pontile possa essere utilizzato dai cittadini nei casi di emergenza;
- di sapere se il pontile può rientrare, nei periodi che non viene usato dall’azienda Actv, in un progetto generale di ormeggio provvisorio, per dare la possibilità all’isola di Pellestrina e San Pietro in Volta di ricevere un turismo ecosostenibile non di massa, in modo di dare un minimo di sviluppo, nuove opportunità e posti di lavoro all’isola che sta attraversando un forte periodo di crisi.


Allegati
 
foto 1 pontile San Pietro in Volta (jpg - 104 kb)
foto 2 pontile San Pietro in Volta (jpg - 278 kb)

 

Alessandro Scarpa

 
 
Pubblicata il 28-08-2013 ore 12:07
Ultima modifica 28-08-2013 ore 12:07
Stampa