Sei in: Home > Comune > Consiglio comunale archivio 2010-2014 > Atti dei Consiglieri > Interpellanza nr. d'ordine 456
Contenuti della pagina

Interpellanza nr. d'ordine 456

Logo Alessandro Scarpa
nr. d'ordine nr. protocollo data pubbl. proponente assessore competente data protocollo data scadenza tipo risposta
456 13 08/02/2011 Alessandro Scarpa
 
Sindaco
Giorgio Orsoni
 
e p. c.
Al Presidente della IV Commissione
 
inoltrata a
Assessore Ugo Bergamo
08/02/2011 10/03/2011 in Commissione

 
tipo comunicazionedata pubblicazionetesto
verbale seduta commissione consiliare18-03-2011Leggi
delega17-02-2011Leggi

 

Venezia, 8 febbraio 2011
nr. ordine 456
n p.g. 13
 

Al Sindaco Giorgio Orsoni


e per conoscenza

Al Presidente del Consiglio comunale
Al Presidente della IV Commissione
Ai Capigruppo consiliari
Al Capo di Gabinetto del Sindaco
Al Vicesegretario Vicario

 

Oggetto: La CittÓ di Venezia non pu˛ andare in tilt per la nebbia.

Tipo di risposta richiesta: in Commissione

 

Premesso che:

- la nebbia, a Venezia, in laguna e nelle Isole circostanti, nel periodo invernale può presentarsi frequentemente e in modo assai intenso;

Tenuto conto che:

- nella sola Città lagunare e Isole vivono 90.000 persone che tutte le mattine devono necessariamente spostarsi per gli evidenti motivi che una società moderna e complessa come la nostra comporta;

- Venezia deve sopportare il transito di ulteriori migliaia di persone che arrivano dalla terraferma a Piazzale Roma e alla stazione ferroviaria per recarsi al lavoro in centro storico o assicurare i servizi alla città;

Considerato che:

- la nebbia per la Città di Venezia non è una novità o un caso raro;

Constatato che:

- negli imbarchi più esposti al fenomeno suddetto, i vaporetti passano saltuariamente e con ritardi che possono arrivare fino a 30 minuti, causando l’impossibilità ai cittadini di salire nei vaporetti già strapieni, con conseguente raddoppio dei tempi di attesa;


Si chiede al Signor Sindaco:

- di convocare urgentemente la Commissione Viabilità Trasporti per trovare una soluzione alla criticità su esposta;

- di attivare un piano di "emergenza nebbia" e di dotare tutti i mezzi lagunari con radar, in modo da non creare o quantomeno diminuire i disagi agli utenti del mezzo pubblico.

 

Alessandro Scarpa

 
 
Pubblicata il 08-02-2011 ore 13:20
Ultima modifica 08-02-2011 ore 13:20
Stampa