Logo della CittÓ di Venezia
Sei in: Home > Comune > Consiglio comunale archivio 2010-2014 > ?pag= > Interrogazione nr. d'ordine 820
Contenuti della pagina

Interrogazione nr. d'ordine 820

Logo Alessandro Scarpa
nr. d'ordine nr. protocollo data pubbl. proponente assessore competente data protocollo data scadenza tipo risposta
820 192 28/09/2011 Alessandro Scarpa
 
Sindaco
Giorgio Orsoni
 
inoltrata a
Assessore Alessandro Maggioni
30/09/2011 30/10/2011 scritta

 
tipo comunicazionedata pubblicazionetesto
risposta28-12-2011Leggi
delega26-10-2011Leggi

 

Venezia, 28 settembre 2011
nr. ordine 820
n p.g. 192
 

Al Sindaco Giorgio Orsoni


e per conoscenza

Al Presidente del Consiglio comunale
Al Capo di Gabinetto del Sindaco
Ai Capigruppo Consiliari
Al Vicesegretario Vicario

 

Oggetto: Percorso pubblico da ripristinare che porta all'Oasi di Ca' Roman

Tipo di risposta richiesta: scritta

 

Premesso che:


- in località “Pastorello” all’estremità sud di Pellestrina, precisamente all’inizio del percorso che porta verso l’Oasi di Cà Roman, c’è una strada di proprietà demaniale;

Considerato che:

- la strada è in pessime condizioni con avvallamenti e buche anche profonde (vedi foto allegata) e viene percorsa giornalmente in bicicletta da molte persone dell’Isola, in particolare sono assai numerosi gli anziani (nonché i turisti) che altitudinalmente transitano per raggiungere la suggestiva Oasi verde di Cà Roman;
Rilevato che:
- questa strada è in tutte le stagioni e da tempo immemore oggetto di transito, sino a questo lembo estremo dell’Isola, unico proseguimento naturale della Strada dei Murazzi, per un percorso di circa 500 metri sino al Murazzo conclusivo che porta all’Oasi;

Visto che:


- in data 4 febbraio 2011 è stata fatta dal sottoscritto un’interrogazione comunale - pari oggetto - con nr. ordine 453, e per questa si è ricevuto risposta;

Preso atto che:


- come si legge nella risposta all’interrogazione nr. 453 […] nell’insieme, tale viabilità, veniva iscritta negli elenchi dichiarativi del 1935 quale “strada reggia”[…], confermando storicamente il pubblico transito;

Tenuto conto che:


- a tuttora, stante la sopra citata risposta, la strada in oggetto non è ancora stata messa in sicurezza (solamente in parte si è provveduto con qualche rattoppo), pregiudicando l’incolumità di chi la percorre (in particolare gli anziani), e che nonostante il disagio e la precarietà del transito è luogo caro al passaggio quotidiano;
Valutato che:
- il percorso in questione non è affatto lungo (500 metri circa) e stante il contesto naturale in cui è inserito l’intervento di recupero di questa strada non richiede un’opera invasiva nel territorio, ma una sistemazione del manto di attraversamento analoga a quanto fatto, ad esempio, nelle oasi naturali della gronda lagunare, con l’utilizzo di inerti consoni all’isola su fondo stabilizzato;

Tutto ciò premesso si interroga il Sindaco per chiedere:

- di attivarsi al più presto, eventualmente con la collaborazione degli Enti preposti, al fine della messa in sicurezza della suddetta strada, rendendola percorribile dai numerosi residenti e da chi quale turista vi transita, valorizzando la pubblica fruizione di questi ameni ed unici contesti lagunari.


Allegati
 
Foto della strada localitÓ Pastorello- Pellestrina (jpg - 689 kb)

 

Alessandro Scarpa

 
 
Pubblicata il 28-09-2011 ore 16:11
Ultima modifica 28-09-2011 ore 16:11
Stampa