Logo della CittÓ di Venezia
Sei in: Home > Comune > Consiglio comunale archivio 2010-2014 > ?pag= > Interrogazione nr. d'ordine 126
Contenuti della pagina

Interrogazione nr. d'ordine 126

Logo Alessandro Scarpa
nr. d'ordine nr. protocollo data pubbl. proponente assessore competente data protocollo data scadenza tipo risposta
126 62 13/07/2010 Alessandro Scarpa
 
Sindaco
Giorgio Orsoni
 
inoltrata a
Assessore Gianfranco Bettin
14/07/2010 13/08/2010 scritta

 
tipo comunicazionedata pubblicazionetesto
risposta12-08-2010Leggi
delega20-07-2010Leggi

 

Venezia, 13 luglio 2010
nr. ordine 126
n p.g. 62
 

Al Sindaco Giorgio Orsoni


e per conoscenza

Al Presidente del Consiglio comunale
Al Capo di Gabinetto del Sindaco
Ai Capigruppo Consiliari
Al Vicesegretario Vicario

 

Oggetto: Emergenza zanzare a Venezia ed Estuario

Tipo di risposta richiesta: scritta

 

Considerato che:
la laguna di Venezia è da sempre per la sua particolarità un territorio ricco di vegetazione, acqua, campi estesi di verde e terreni fangosi come le barene, dove le zanzare e altri tipi di insetti trovano il loro terreno ideale;

Visto che:
gli ultimi giorni ci sono state delle forti piogge che hanno colpito il nostro territorio, dove si sono venute a creare zone fangose, con acqua morta, habitat che favorisce notevolmente il proliferarsi delle zanzare;

Visto che:
le Isole, dalla laguna nord come Burano, Mazzorbo della Laguna sud come il Lido, Pellestrina e Venezia insulare, in particolare la zona di S. Elena, sono state fortemente colpite da questo evento straordinario;

Constatato che:
i cittadini più indifesi come anziani e bambini, a S. Elena e nell'Isola di Pellestrina si trovano, loro malgrado, costretti a rimanere chiusi in casa la sera, non potendo uscire a camminare, in quanto a rischio di shock anafilattico dovuto all’alto rischio di punture di zanzare;

                                                                        Si chiede al Sindaco

- di intervenire al più presto, al fine di programmare una disinfestazione straordinaria del territorio, per risolvere anche parzialmente, l’emergenza zanzare che sta colpendo tutta la popolazione, in particolar modo i più indifesi come neonati, bambini e anziani;

- di avviare iniziative finalizzate alla sensibilizzazione della popolazione, al fine di invogliare all’acquisto delle casette per i pipistrelli che pare siano molto efficaci nella distruzione delle larve di zanzara;

- di tener conto della particolarità del territorio, anche interpellando la Comunità Europea e verificare se ci siano fondi specifici da poter utilizzare con progetti mirati, inerenti a questa problematica ambientale.

 

Alessandro Scarpa

 
 
Pubblicata il 13-07-2010 ore 12:02
Ultima modifica 13-07-2010 ore 12:02
Stampa