Sei in: Home > Comune > Consiglio comunale archivio 2010-2014 > Commissioni consiliari > X Commissione > Archivio atti > Verbale
Contenuti della pagina

X Commissione - Verbale

Seduta del 04-07-2012 ore 09:30
congiunta alla VIII Commissione

 

Consiglieri componenti le Commissioni: Maurizio Baratello, Gabriele Bazzaro, Pierantonio Belcaro, Sebastiano Bonzio, Renato Boraso, Claudio Borghello, Giuseppe Caccia, Cesare Campa, Giampietro Capogrosso, Antonio Cavaliere, Bruno Centanini, Saverio Centenaro, Pasquale Ignazio ''Franco'' Conte, Sebastiano Costalonga, Ennio Fortuna, Marco Gavagnin, Luigi Giordani, Giovanni Giusto, Valerio Lastrucci, Lorenza Lavini, Bruno Lazzaro, Marta Locatelli, Jacopo Molina, Carlo Pagan, Andrea Renesto, Luca Rizzi, Emanuele Rosteghin, Gabriele Scaramuzza, Alessandro Scarpa, Renzo Scarpa, Camilla Seibezzi, Christian Sottana, Giuseppe Toso, Gianluca Trabucco, Simone Venturini, Alessandro Vianello, Stefano Zecchi, Marco Zuanich, Michele Zuin

 

Consiglieri presenti: Maurizio Baratello, Gabriele Bazzaro, Pierantonio Belcaro, Renato Boraso, Claudio Borghello, Giuseppe Caccia, Giampietro Capogrosso, Antonio Cavaliere, Saverio Centenaro, Pasquale Ignazio ''Franco'' Conte, Ennio Fortuna, Marco Gavagnin, Luigi Giordani, Giovanni Giusto, Valerio Lastrucci, Bruno Lazzaro, Jacopo Molina, Andrea Renesto, Luca Rizzi, Emanuele Rosteghin, Gabriele Scaramuzza, Alessandro Scarpa, Renzo Scarpa, Camilla Seibezzi, Christian Sottana, Giuseppe Toso, Gianluca Trabucco, Simone Venturini, Marco Zuanich, Michele Mognato (sostituisce Bruno Centanini), Davide Tagliapietra (sostituisce Carlo Pagan)

 

Altri presenti: Assessore Gianfranco Bettin, Assessore Pier Francesco Ghetti, Direttore Andrea Costantini, Dirigente Ambra Dina, Direttore Andrea Costantini, Funzionario Francesco Vascellari.

 

Ordine del giorno della seduta

  1. Esame della proposta di deliberazione pd 370 del 12/06/2012: "Bilancio di previsione esercizio finanziario 2012" - Illustrazione dell'Assessore Gianfranco Bettin su Ambiente e cittÓ sostenibile
  2. Esame della proposta di deliberazione pd 370 del 12/06/2012: "Bilancio di previsione esercizio finanziario 2012" - Illustrazione dell'Assessore Pier Francesco Ghetti su Piano Strategico, Protezione Civile e Sicurezza del Territorio.

Verbale

Alle ore 9.50 assume la presidenza il vicepresidente Caccia e constatata la presenza del numero legale, dichiara aperta la seduta e dà la parola all’assessore Ghetti per l’illustrazione del secondo punto all’ordine del giorno così come deciso dai commissari presenti.

GHETTI premette che per il servizio di protezione civile ed il servizio di piano strategico sono previste due nette distinzioni; mentre che per la protezione civile si parla soprattutto di entrate, per il funzionamento del servizio del piano strategico di devono considerare soprattutto le spese. Per spiegare meglio la situazione invita il direttore Dina ad illustrare l’andamento finanziario descritto nel bilancio.

DINA spiega che è stata prevista una diminuzione delle spese rispetto all’anno precedente nella proposta predisposta dalla direzione. Le spese sono principalmente di due tipologie, una relativa alla prestazione di servizi e l’altra per incarichi professionali. Evidenzia l’impegno per il progetto Murano e annuncia che sarà presentato in giunta il documento preliminare per il piano strategico con la contestuale produzione di materiale illustrativo per i futuri convegni che verranno organizzati sull’argomento.

CACCIA domanda se ci sono dei canoni di affitto da pagare per le sedi degli uffici.

GHETTI risponde che effettivamente dove sono dislocati gli uffici, gli edifici non sono di proprietà comunale e fa presente che la logistica sta in capo ad altre direzioni.

CAPOGROSSO domanda verso quali professionalità sono rivolti gli affidamenti degli incarichi e quali prestazione di servizi sono interessati dalla direzione.

DINA afferma che con la situazione in essere si potrà liberare uno dei piani occupati dalla direzione ed elenca le società interessate alla collaborazione con il Comune; riguardo gli incarichi esterni si impegna a far pervenire le informazioni richieste.

VASELLARI sottolinea la parte emergenziale dovuta alle ondate di calore, evidenzia quanto fatto durante l’emergenza dovuta ai terremoti in Emilia. Particolare attenzione viene posta alla manutenzione dei mezzi in dotazione ed al servizio attivo 24 ore al giorno per la sorveglianza del territorio e della laguna e puntualizza il lavoro svolto per l’allertamento con il sistema delle sirene e la garanzia della trasmissione radio per le emergenze. Rende noto che è stato installato anche un sistema di allertamento in Piazzale Roma. E’ attivato un sistema sms per le precipitazioni atmosferiche e la rete antincendio a Venezia. Ricorda inoltre l’importante sistema di formazione del personale per affrontare le emergenze e il costante aggiornamento del piano di protezione civile; inoltre si deve considerare il canone di concessione per l’utilizzo radio degli spazi acquei.

Alle ore 9.59 esce il consigliere Boraso, alle ore 10.00 entra il consigliere R. Scarpa, alle ore 10.10 escono i consiglieri Fortuna e Rosteghin ed entrano i consiglieri Giusto e Belcaro.

CACCIA fa notare che sono state poste delle cifre importanti per i canoni di locazione e che sarebbe opportuno procedere all’acquisto di uno stabile
ed il funzionario Vascellari spiega che si tratta dell’affitto del capannone di via Mutinelli.

VENTURINI dichiara che molto è stato speso per installare l’impianto di allertamento sulla torre dell’acquedotto di Marghera ed ora si spende per la mitigazione sapendo che quel manufatto era vincolato dalla Soprintendenza; ricorda di aver presentato un’interrogazione per discutere del merito della questione perché si rischia di perdere i fondi messi a disposizione in attesa del nulla osta della Soprintendenza. Trova molta differenza di azione tra quella intrapresa dai cittadini e quella organizzata dal Comune.

Alle ore 10.15 escono i consiglieri Cavaliere, Costalonga ed entrano i consiglieri Sottana, Rizzi, Conte e Molina.

CAPOGROSSO precisa la differenza tra la mitigazione e la manutenzione; evidenzia che per il servizio della Pianificazione strategica sono assegnate 6 dipendenti ma sembra non si sia nessun dirigente.

DINA precisa di essere ancora il direttore di questo servizio come pure della Protezione civile svolgendo anche le funzioni di dirigente; in questi giorni è stata assegnata alla direzione Isabella Scaramuzzi che proviene dal Coses.

SCARPA R. domanda se ci sono previsioni per ricevere dei contributi da altri enti, nota che ci sono molti incarichi professionali esterni, presume che gli enti collaborino tra di loro e non con i pensionati provenienti ex loro dipendenti; di norma il rapporto per le emergenze dovrebbe essere instaurato con i Vigili del Fuoco. A suo parere l’entità dei canoni pagati è notevolmente aumentata e non ne comprende il motivo, tra questi cita quelli per le concessioni governative, quelli versati al Magistrato alle Acque. Questi canoni non dovrebbero essere pagati se servono a garantire la sicurezza dei cittadini.

GAVAGNIN domanda il motivo dell’inserimento tra le spese della fornitura di acqua per l’emergenza e gli altoparlanti da installare a Piazzale Roma. Per il sistema meteo chiede se per risparmiare non si sarebbe potuto avvalersi di uno dei sistemi nazionali e annuncia un suo intervento in Consiglio comunale riguardo la spesa per i canoni prima descritti.

Alle ore 10.25 esce il consigliere Conte.

CENTENARO chiede se il servizio di SOFITEL è stato assegnato con una gara e considera che il personale assegnato è di 22 unità però suddivisi in due parti.

SOTTANA rileva che il servizio del Piano strategico non produce dei fatti rilevanti che possono essere considerati dai cittadini

CACCIA domanda perché lo stanziamento assegnato alla Protezione civile per la rete antincendio in centro storico è stato posto al titolo primo del bilancio e non al titolo secondo.

GHETTI risponde che il Piano strategico sarà presentato a Luglio, il servizio ha affrontato le tematiche relative alla città metropolitana, alle aree di crisi, all’Agenda 21 e collabora con gli altri uffici della rete delle città strategiche; ha dei referenti quali il sistema Rex, Terna, Città Metro. Sulle aree di crisi fa presente che il servizio è promotore della positiva evoluzione che sta avvenendo nel territorio, la protezione civile di Venezia è estremamente forte, ben organizzata e capace di rispondere prontamente alle necessità. Su quanto sta avvenendo a Porto Marghera mai come ora è necessario il controllo da parte dell’Amministrazione, ricorda a tal proposito il progetto SIMARCH. Le attrezzature per la comunicazione e l’allertamento rappresentano la realizzazione di un progetto iniziato qualche anno fa ed è ancora in fase sperimentale mentre per la mitigazione ambientale si può ridurre di molto la rilevanza dell’impianto ma certamente sarà difficile spostarlo. Non si deve abbassare la guardia sulla sicurezza; infine spiega che i rimborsi dovuti ai volontari sono stati ridotti all’osso.

Alle ore 10.30 entra il consigliere Campa ed esce il consigliere Toso.

VASCELLARI descrive le opere realizzate, concordate con la Soprintendenza, per l’installazione del sistema di allarme e la relativa mitigazione.

Alle ore 10.40 esce il consigliere Campa.

VENTURINI ribatte che manca ancora il nulla osta della Soprintendenza e l’opera è stata realizzata mentre i cittadini sono obbligati a rispettare le procedure.

VASCELLARI spiega che la Protezione civile strutturata in questo modo risale al 2008 in concomitanza con la pubblicazione del bando per l’acquisto della cucina da campo. La collaborazione con i Vigili del Fuoco è attiva e la collaborazione con Giacomello è opportuna perché competenze come le sue non si trovano all’interno della struttura comunale. Le previsioni meteo possono essere utilizzate anche usando altre fonti ma per avere i dettagli delle situazioni, bisogna pagare il canone. L’acqua viene acquistata per incentivare gli anziani a bere durante i periodi estivi; per l’attività di Sofitel è stata bandita una gara ed infine il personale fa riferimento al servizio coordinato dalla funzionaria Laura Prevedello.

Alle ore 10.45 esce il consigliere Lazzaro.

DINA rettifica parte del suo precedente intervento spiegando che le consulenze descritte si riferivano all’anno 2011 mentre per quest’anno le cifre sono ancora da impegnare e quelle che sono attive compaiono sul sito internet del Comune. Tre argomenti sono prioritari e cioè il progetto Murano, il progetto strategico ed il lavoro sulla città metropolitana.

Il vicepresidente Caccia dichiara chiuso il dibattito ed invita l’assessore Bettin ad illustrare le previsioni di bilancio dei servizi di cui ha competenza.

Alle ore 10.50 esce il consigliere Molina ed entra il consigliere Tagliapietra.

BETTIN spiega che il bilancio di competenza si struttura in più parti. I servizi devono fare i conti con i tagli al bilancio: un’area che è diretta dal direttore Costantini a cui fa riferimento il servizio bonifiche, acqua, igiene ambientale, animali e polizia mortuaria; poi c’è la competenza su Agenda 21; la dirigente Bressan segue invece la questione dell’impatto ambientale, l’aspetto dell’aria, dell’energia e in questo ambito fanno capo gli interventi sulla valutazione delle emissioni elettromagnetiche e da traffico su ruota ed i passaggi delle grandi navi. Ultimo servizio di competenza del dirigente Scattolin del verde pubblico e abbandono dei rifiuti e messa in sicurezza di queste aree abituali di scarico abusivo dei rifiuti.

A. COSTANTINI premette che in tutti i centri di costo si trovano spese per prestazioni di servizio, prestazioni di servizi affidati a terzi (per esempio il progetto per il canale di S. Giuliano, controllo degli scarichi, proliferare dei colombi e bonifiche). Cita l’attività rivolta al Bando Blu e ornitologico, la attività di collaborazione con l’università per l’atlante ambientale, attività di supporto di certificazione ambientale, il sito lagunare, la gestione dell’oasi di Ca’ Roman e Alberoni. Gli incarichi sono stati ridotti e sono solo per il sito SILVER. Sono state attivate anche iniziative di educazione ambientale, e conseguentemente devono essere pagate le quote associative. Per i monitoraggi dell’aria, gli affidamenti sono ad ARPAV.

Alle ore 11.10 esce il consigliere Venturini ed entra il consigliere Toso.

CAPOGROSSO chiede di conoscere a chi sono affidati gli incarichi, sul canile e gattile del Lido e desidera conoscere quanti animali sono coinvolti.

RENESTO considera che per le prestazioni di servizi informatici, l’Amministrazione può avvalersi di Venis e non di terzi.

BELCARO cita vari centri di costo che subiscono variazioni consistenti rispetto all’anno precedente e ne chiede il motivo; su Agire rileva che a fronte di una diminuzione delle contribuzioni aumentano le retribuzione degli addetti.

Alle ore 11.20 esce il consigliere Tagliapietra.

SCARPA R. afferma che i centri di costo di cui si sta discutendo rappresentano una rilevanza tra i servizi descritti a bilancio. L’azione del Comune di Venezia non dovrebbe diminuire in questo ambito; si dovrebbe evitare di intervenire con riduzione di spesa per i cambi di intervento. Osservando la previsione delle entrate del 2011 e confrontando il consuntivo, si vede un errore per le entrate del 10% con la conseguente possibilità di ripercussioni sul bilancio di quest’anno. Le entrate descritte come finanziamento regionale sono azzerate; sull’osservatorio naturalistico 2011 erano iscritti 100.000 euro poi ridotti a zero e quest’anno sono stati posti 70.000 euro.

Alle ore 11.30 entra il consigliere Molina ed escono i consiglieri Tagliapietra e Giusto.

CENTENARO auspica di poter capire  cosa intenda fare la Giunta Comunale del canile di S. Giuliano; rileva che sono a bilancio 38.000 di spesa per i colombi; i costi per le prestazioni di terzi che riguardano l’oasi degli Alberoni e Ca’ Roman dovrebbero essere ridotti e privilegiare altre necessità di spesa.

SCARPA A. invita a far attenzione alla pulizia degli arenili e ricorda che il Comune è proprietario di una spiaggia artificiale costruita dal comune stesso. Si dovrebbe collaborare tra tutti gli enti interessati per salvaguardare questo bene comune. Si dovrebbe sollecitare il Magistrato alle Acque ed il Demanio per raggiungere l’obbiettivo di avere una pulizia costante.

BETTIN ribatte che il Comune non sbanca nessun arenile, anzi è impegnato a pulire le spiagge anche se non sono di competenza ma anche sollecitare gli altri enti competenti. Sulla partita del verde pubblico si dovrà pagare il debito lasciato negli anni precedenti; la previsione dell’anno corrente è di non riuscire a far fronte alle necessità.
Salvo problemi e non considerando questo un debito fuori bilancio, in 7 anni e con un impegno notevole, si riuscirà a sanare la situazione.

Alle ore 11.42 entra il consigliere Lazzaro.

BETTIN precisa che per il canile l’impegno è di riorganizzare in modo radicale quello esistente; con la bonifica dall’amianto e sondaggi sul terreno; aprendo il nuovo canile a Mira, i cani ospitati provenienti oggi da queste aree non dovrebbero più essere un problema per il canile di Mestre. Questa operazione durerà un anno e poi si indirà una gara pubblica per la gestione dell’impianto così ristrutturato.

SCAPA R. rileva che le prestazioni di servizi sono già iscritte a bilancio quelle già affidate mentre mancano quelle che si dovranno attivare; domanda se la RIS ha l’affidamento per l’asporto delle deiezioni dai canili.

Alle ore 11.45 entrano i consiglieri Campa e Costalonga, Gavagnin e Boraso.

BETTIN spiega che per il gattile si sta lavorando per trovare, assieme all’ufficio patrimonio una nuova area e realizzare una nuova struttura.

SCARPA chiede i dati dettagliati sul servis tecnico di AGIRE.

BELCARO chiede che VERITAS paghi la sua quota verso AGIRE.

Alle ore 12.00 esaurito l’ordine del giorno, il vicepresidente Caccia dichiara chiusa la seduta.

 

 

 

 

Atti collegati
convocazione tabella presenze resoconto sintetico
leggi apri leggi
 
 
A cura della segreteria della Commissione
Pubblicato il 16-10-2012 ore 09:06
Ultima modifica 16-10-2012 ore 09:06
Stampa