Sei in: Home > Comune > Consiglio comunale archivio 2010-2014 > Commissioni consiliari > VII Commissione > Archivio atti > Verbale
Contenuti della pagina

VII Commissione - Verbale

Seduta del 30-11-2011 ore 10:00

 

Consiglieri componenti la Commissione: Maurizio Baratello, Gabriele Bazzaro, Sebastiano Bonzio, Renato Boraso, Claudio Borghello, Cesare Campa, Giampietro Capogrosso, Antonio Cavaliere, Saverio Centenaro, Nicola Funari, Marco Gavagnin, Luigi Giordani, Giovanni Giusto, Giacomo Guzzo, Valerio Lastrucci, Lorenza Lavini, Bruno Lazzaro, Marta Locatelli, Jacopo Molina, Emanuele Rosteghin, Alessandro Scarpa, Camilla Seibezzi, Davide Tagliapietra, Domenico Ticozzi, Giuseppe Toso, Simone Venturini, Alessandro Vianello, Marco Zuanich, Michele Zuin

 

Consiglieri presenti: Sebastiano Bonzio, Claudio Borghello, Giampietro Capogrosso, Antonio Cavaliere, Luigi Giordani, Giovanni Giusto, Giacomo Guzzo, Lorenza Lavini, Jacopo Molina, Emanuele Rosteghin, Domenico Ticozzi, Giuseppe Toso, Simone Venturini, Sebastiano Costalonga (sostituisce Michele Zuin)

 

Altri presenti: Assessore Bruno Filippini, Dirigente Maria Borin, Funzionaria Lidia Trevisan, Funzionario Corrado Carraro

 

Ordine del giorno della seduta

  1. Esame della proposta di deliberazione: Alienazione di area di proprietÓ comunale sita in Venezia-Marghera, via Bottenigo alla ditta B.L.O. s.r.l. ex depuratore "Rana". PD n. 762 del 14 Novembre 2011

Verbale

Alle ore 10.05 il presidente Cavaliere, constatata la presenza del numero legale dichiara aperta la seduta e rende noto come questo provvedimento all’esame della commissione sia uno di quelli che permette al Comune di incamerare dei soldi. Dà quindi la parola all’assessore Filippini per l’illustrazione della proposta di deliberazione.

FILIPPINI spiega che si tratta di un’area comunale in località Ca’ Emiliani; la ditta BLO ha chiesto recentemente di acquisire l’area che è contermine alla sua proprietà. Sono stati chiesti i pareri agli enti che hanno competenze sul terreno i quali hanno chiesto di apporre delle servitù. Afferma che se il Comune dovesse modificare le destinazioni d’uso di quest’area, lo stesso incamererà le eventuali plusvalenze finanziarie.

CAPOGROSSO chiede se la superficie in vendita comprende i 10.000 metri quadri del parcheggio, se si domanda se si tratta dell’area che deve servire all’intervento alle Vaschette; sottolinea i pareri chiesti, prende atto della disponibilità della ditta BLO ad assumersi tutti gli oneri derivanti dall’operazione di acquisto, chiede se sono state fatte indagini sull’eventuale inquinamento e quale sia il motivo che spinge la ditta ad acquistare un’altra area vicina alla sua proprietà.

CARRARO risponde che la ditta BLO ha solo l’opportunità di non avere un depuratore, peraltro dismesso, di fronte al centro commerciale, su quell’area c’è un problema di igiene e ordine pubblico che con questo intervento saranno eliminati. Le strutture esistenti saranno abbattute ed il terreno ripulito.

BORIN rileva che i 10.000 metri quadrati già destinati a parcheggio sono compresi nella superficie in vendita, l’area non è edificabile e c’è l’impegno esplicito di Blo a rispettare tutti i vincoli apposti.

VENTURINI chiede se l’asfaltatura può creare problemi di drenaggio delle acque piovane.

BORIN ribatte che saranno gli uffici competenti a definire gli obblighi alla ditta BLO.

CAVALIERE preso atto di questa proposta, domanda se ci sono altre aree che il Comune potrebbe dismettere non solo per incassare dei soldi ma per rispondere alle richieste presentate anche da semplici cittadini.

BORIN rimarca che ogni anno, in occasione della predisposizione del bilancio di previsione del Comune, viene effettuata una ricognizione sulle proprietà immobiliari ed in seguito, approvato il bilancio, gli uffici procedono ad attivare le procedure per le alienazioni.

BONZIO domanda se quest’area sarà interessata dal passaggio della linea tramviaria dato che, in caso positivo, ne sarebbe notevolmente rivalutato il valore .

CARRARO risponde che l’area in questione non sarà interessata dal tram poiché l’attuale capolinea si trova nei pressi del parco commerciale di Panorama.

Alle ore 10.45 il presidente Cavaliere propone di licenziare in illustrazione il provvedimento e dichiara chiusa la seduta.
La commissione approva.

 

 

 

 

Atti collegati
convocazione tabella presenze resoconto sintetico
leggi apri leggi
 
 
A cura della segreteria della Commissione
Pubblicato il 30-11-2011 ore 11:43
Ultima modifica 30-11-2011 ore 11:43
Stampa