Sei in: Home > Comune > Consiglio comunale archivio 2010-2014 > Commissioni consiliari > III Commissione > Archivio atti > Verbale
Contenuti della pagina

III Commissione - Verbale

Seduta del 16-02-2011 ore 16:30
congiunta alla VII Commissione

 

Consiglieri componenti le Commissioni: Maurizio Baratello, Pierantonio Belcaro, Sebastiano Bonzio, Renato Boraso, Claudio Borghello, Giuseppe Caccia, Cesare Campa, Giampietro Capogrosso, Antonio Cavaliere, Bruno Centanini, Saverio Centenaro, Sebastiano Costalonga, Ennio Fortuna, Nicola Funari, Marco Gavagnin, Luigi Giordani, Giovanni Giusto, Giacomo Guzzo, Valerio Lastrucci, Lorenza Lavini, Bruno Lazzaro, Marta Locatelli, Alberto Mazzonetto, Jacopo Molina, Giorgio Reato, Andrea Renesto, Luca Rizzi, Emanuele Rosteghin, Gabriele Scaramuzza, Alessandro Scarpa, Camilla Seibezzi, Davide Tagliapietra, Domenico Ticozzi, Giuseppe Toso, Gianluca Trabucco, Simone Venturini, Alessandro Vianello, Michele Zuin

 

Consiglieri presenti: Maurizio Baratello, Pierantonio Belcaro, Claudio Borghello, Cesare Campa, Giampietro Capogrosso, Sebastiano Costalonga, Ennio Fortuna, Nicola Funari, Luigi Giordani, Giovanni Giusto, Giacomo Guzzo, Bruno Lazzaro, Marta Locatelli, Jacopo Molina, Luca Rizzi, Emanuele Rosteghin, Gabriele Scaramuzza, Alessandro Scarpa, Camilla Seibezzi, Davide Tagliapietra, Domenico Ticozzi, Giuseppe Toso, Gianluca Trabucco, Simone Venturini, Alessandro Vianello, Carlo Pagan (sostituisce Giorgio Reato)

 

Altri presenti: Vicesindaco Sandro Simionato, Assessore Bruno Filippini, Direttore Luigi Bassetto, Direttrice Alessandra Vettori, Consigliere Alessandro Vianello, Funzionaria Lidia Trevisan, Silvana Tosi ( rappresentante Comitato no- campo nomadi)

 

Ordine del giorno della seduta

  1. Discussione dell'interpellanza nr. d'ordine 291 (nr. prot. 55) con oggetto "canone di locazione ľ Campo Nomadi ", inviata da Alessandro Vianello
  2. Discussione dell'interpellanza nr. d'ordine 292 (nr. prot. 56) con oggetto "canone di locazione ľ Campo Nomadi ", inviata da Alessandro Vianello
  3. Trattazione dell'interrogazione nr. d'ordine 365 (nr. prot. 165) con oggetto "anche noi vorremmo NON pagare le bollette e gli affitti!", inviata da Renato Boraso

Verbale

Alle ore 16.42 il Presidente della III Commissione Consiliare assume la presidenza delle Commissioni congiunte e constatata la presenza del numero legale dichiara aperta la seduta dando la parola al Consigliere Alessandro Vianello


VIANELLO ricorda che in base al Regolamento deve essere data risposta alle interpellanze entro 30 giorni. Quindi illustra la sua interpellanza e chiede:
• se ogni alloggio del Campo Nomadi è dotato del contattore per calcolare il consumo dell’energia elettrica e dell’acqua;
• se i canoni di locazione e le utenze ( acqua ed energia elettrica) vengano pagate regolarmente da ogni singolo nucleo abitativo;
• su quale criterio è stato calcolato l’ammontare del canone di locazione;
• se ci siano delle morosità e quali siano in dettaglio per ogni nucleo familiare;
• se superata la fase dell’emergenza non sia il caso che il canone sia ricalcolato in base al reddito e in base al valore dei beni di ogni nucleo familiare ( macchine, caravan, camper, ed eventuali proprietà immobiliari, come in realtà avviene per tutti i cittadini assegnatari di case pubbliche

FILIPPINI risponde che con delibera di Giunta n.634 del 23.11.2009 è stato approvato il disciplinare per l’utilizzo e la gestione dell’impianto denominato Villaggio Sinti in via del Granoturco n.5 a Mestre. Il complesso consta di 38 moduli abitati complessivamente da 117 persone. Il servizio di gestione dell’impianto è stato affidato alla Cooperativa sociale “ La Città del Sole” che si è impegnata tra l’altro ad inviare al Comune di Venezia relazioni bimestrali sulla attività svolta nel Villaggio Sinti. La Cooperativa doveva relazionare altresì su eventuali morosità persistenti, violazioni disciplinari e mancato utilizzo dei moduli abitativi. Ricorda che le attestazioni di pagamento pervengono con circa due mesi di ritardo rispetto alla data dell’eventuale effettuazione del pagamento. Il canone di utilizzo di ogni modulo abitativo è stato determinato, come previsto dalla succitata delibera 634, tenendo conto del canone applicato per l’utilizzo dei centri civici e locali non caratterizzati. I pagamenti relativi al consumo di energia elettrica e acqua sono a carico di ciascun assegnatario con rapporto diretto con gli enti erogatori. Nello specifico nei mesi di febbraio/ dicembre 2010 la situazione presso il Villaggio Sinti era la seguente:
• nuclei familiari 38;
• morosità con decadenza: 6 famiglie da 10 mesi, 1 famiglia da 9 mesi, 4 famiglie da 8 mesi, 2 famiglie da 7 mesi, 3 famiglie da 6 mesi, 2 famiglie da 5 mesi;
• decaduti per non utilizzo 2 assegnatari;
• diffide per utilizzo improprio verde pubblico 3;
• nuove assegnazioni 2;
• totale decadenze 18;
• esenti 8
Sono stati segnalati casi di lavori “ abusivi” eseguiti all’esterno dei moduli abitativi ( recinzioni, ricoveri, tettoie) ma una volta accertati, i Sinti hanno dovuto rimuoverli e in qualche caso pagare le sanzioni. Gli uffici stanno predisponendo l’aggiornamento del canone di locazione su base ISTAT come previsto dall’art.4 del disciplinare di utilizzo

RIZZI esamina il prospetto della situazione del Villaggio Sinti nei mesi di febbraio- dicembre 2010) ed invita ad una riflessione. Quindi chiede con quale classe è stato accatastato il canone di locazione e copia delle relazioni della Cooperativa sociale “ La Città del Sole”

BELCARO chiede che vengano rispettati i termini di risposta alle interpellanze ed interrogazioni. Coglie l’occasione per ricordare ciò che è accaduto a Roma dove l’abusivismo ha provocato la morte di alcune persone Rom. Chiede al Presidente di farsi promotore di un minuto di silenzio nel prossimo Consiglio Comunale per ricordare tale tragedia

CAMPA sostiene che bisogna avere sempre carità nei confronti della sofferenza, ma non possono esistere persone di serie A e di serie B. Dichiara di aver presentato una mozione affinché a tutti i cittadini di Venezia siano applicati gli stessi diritti e doveri. Propone di estendere l’esenzione all’affitto per i disabili e anche alle famiglie con un parente in carcere (come previsto per via Vallenari). Evidenzia l’importanza del pagamento dell’utenza e del canone di locazione

Alle ore 16.57 entrano i Consiglieri Giusto e Alessandro Scarpa

Alle ore 17.01 entra il Consigliere Baratello

VENTURINI dichiara di avere più volte manifestato la sua contrarietà al villaggio perché non rispetta il principio dell’integrazione. Ora però che il campo Sinti è stato realizzato le regole devono essere assolutamente rispettate da tutti

Alle ore 17.05 esce il Consigliere Scaramuzza

ROSTEGHIN fa notare che ci sono due diversi tipi di morosità. C’è infatti chi non vuole pagare e chi invece non ha i soldi e perciò va aiutato. Chiede una verifica sul campo Sinti ma anche sull’ATER, in quanto è giusto che paghino tutti

Alle ore 17.06 esce il Consigliere Fortuna

TOSO rimane perplesso sui criteri di esenzione dal pagamento dell’affitto. Ricorda che le persone con disabilità, assegnatarie di locali comunali, pagano gli alloggi in riferimento alla legge 10 del 1996

Alle ore 17.10 entra la Consigliera Locatelli

CAPOGROSSO ritiene che le riflessioni dei Consiglieri siano molto importanti, ma in virtù della trasparenza bisogna avere dati certi. La morosità non è facilmente risolvibile anche perché un atteggiamento civile impone di trovare un posto dove far alloggiare le persone. Queste poi in caso di difficoltà a pagare le bollette possono sempre chiedere un sostegno economico. Ricorda che il Ministro degli Interni ha trovato positiva la realtà del campo Sinti. Invita tutti a formulare proposte concrete

Alle ore 17.17 esce il Consigliere Rizzi ed entra il Consigliere Borghello

GUZZO invita l’Amministrazione comunale a controllare che le regole vengano rispettate da tutti i cittadini

Alle ore 17.20 entra il Consigliere Molina

COSTALONGA considera necessario effettuare dei controlli sul permesso di esenzione all’affitto

FILIPPINI replica che il Consiglio è sovrano e se vuole cambiare le regole di gestione del villaggio Sinti può farlo. Si sta lavorando per l’integrazione e bisogna tenere presente che si parla di famiglie. In tale vicenda non è stato nascosto nulla ed è occorso del tempo per verificare la morosità. Informa di non aver potuto rispondere alle interpellanze nei termini stabiliti in quanto è venuto in possesso dei conteggi solo nel mese di dicembre. Si è in una fase di assestamento e servono fermezza e trasparenza. Vanno colte tutte le diversità e le regole vanno applicate e rispettate. L’Assessorato al patrimonio non ha nessuna intenzione di soprassedere a certe cose ed è intenzionato, se necessario, anche far lasciare l’abitazione a chi risultasse moroso. Le regole valgono per tutti. Ritiene che la strada giusta per l’integrazione sia quella seguita dal Comune. Ci sono anche Sinti che hanno scelto di vivere nei condomini, ma gradualmente l’integrazione avviene comunque. Ricorda che il servizio di gestione dell’impianto è stato affidato alla cooperativa sociale “ La Città del Sole”, che per regolamento deve inviare al Comune di Venezia relazioni bimestrali sulla attività svolta nel villaggio e a informare tempestivamente gli uffici competenti ogni volta che situazioni contingenti lo richiedano. La Cooperativa deve anche relazionare su eventuali morosità persistenti, violazioni disciplinari e mancato utilizzo dei moduli abitativi. Un gruppo di lavoro fa le opportune verifiche. Le esenzioni vengono applicate su valutazione dell’Ufficio Politiche Sociali. Si tratta di casi di famiglie indigenti che bisogna gestire ed accompagnare in termini sociali e abitativi

SIMIONATO fa presente che le individuazioni di tutte le criticità transitano attraverso i servizi sociali della città

FILIPPINI sottolinea che nei confronti dei Sinti il Comune applica le leggi vigenti come per qualsiasi altro cittadino veneziano ed è tenuto a farle rispettare

Alle ore 17.40 esce il Consigliere Trabucco

BASSETTO ritiene importante redigere un regolamento anche per le esenzioni per non creare equivoci. Non esiste una situazione di padre carcerato che dia diritto all’esenzione. Inoltre non vengono assegnate case ma moduli abitativi.

Alle ore 17.45 esce il Consigliere Belcaro

Alle ore 17.47 escono i Consiglieri Toso e Tagliapietra

VIANELLO non trova giustificato il ritardo nel rispondere alle sue interpellanze anche perché non gli è pervenuta nessuna motivazione. Sta aspettando ancora la risposta dell’Assessore Simionato. Ritiene che il villaggio Sinti rappresenti il fallimento dell’integrazione di tale popolo, in quanto è stata prorogata la ghettizzazione. Quindi chiede:
• copia della relazione bimestrale della cooperativa sociale;
• copia dei pagamenti degli utenti;
• un sopralluogo presso il campo per verificare la situazione;
• un incontro in Commissione con l’Agenzia delle Entrate
Trova che ci sia una forte discriminazione sociale perché vengono dati aiuti a persone che hanno camper e grosse automobili

SIMIONATO invita ad una discussione sgombra da pregiudizi. Anche in proprietà ATER sono evidenti situazioni similari e spera che il nuovo Presidente esegua un’opportuna verifica su tutti i condomini, dando così una mano all’Amministrazione comunale. Il Comune negli ultimi dieci anni ha lavorato per la costruzione di una comunità dove i Sinti diventino, a pieno titolo, veneziani. L’accompagnamento ha consentito anche l’inserimento scolastico dei bambini. La gente però non può essere obbligata a cambiare e non si può sapere quanto durerà la fase transitoria. E’ più complicato mandare le persone nei condomini, anche perché molti non vogliono andare. Le regole vanno rispettate senza differenziazioni. Chiede scusa per non avere risposto nei termini alle interpellanze. Ritiene che nella vicenda ci sia stata una forte strumentalizzazione politica

VIANELLO chiede se è possibile fare una verifica anche sull’ATER in via Casona

CAMPA ritiene che una città più vivibile sia interesse di tutti perciò è necessario rispettare le regole con impegno reciproco. Bisogna trovare un accordo sulle esenzioni perché ci sono trattamenti diversi e non pagare l’affitto può diventare un’abitudine. Importante anche distinguere tra esenzioni e morosità. La questione va normalizzata anche se è difficile, perché certe volte la persona furba può ottenere di più di quella onesta. E’ importante capire come lavorano gli uffici e stabilire i criteri delle assistenti sociali. Sottolinea che non ci sono preconcetti nei confronti dei Sinti

TICOZZI nota che si è cercato di dare una soluzione al problema tenendo conto della oggettiva situazione dei Sinti. Non si può discutere della questione già prevenuti perché si trovano senz’altro dei difetti, bisogna invece incrementare il processo di integrazione

LOCATELLI non condivide l’ipotesi di regolamentare l’esenzione, in quanto teme che venga collegata alla morosità. E’ necessario invece adottare elementi chiari e oggettivi, uguali per tutti, altrimenti nascono i pregiudizi

GIUSTO ritiene che l’integrazione dei Sinti debba concretizzarsi in una fusione con la popolazione locale. Insistere poi con chi non vuole essere integrato è solo uno spreco di risorse. Bisogna inoltre prestare attenzione a come viene recepita la questione all’esterno. Chiede a quanto ammonta il debito dell’utenza

FILIPPINI dichiara che l’Amministrazione comunale affronta la questione con trasparenza e severità. I Sinti come tutti gli altri cittadini devono pagare l’affitto anche se si tratta solo di 32 Euro mensili e la procedura per il recupero dei soldi è già iniziata. Ritiene sia difficile applicare dei criteri sulle esenzioni, perché ogni famiglia è un caso a se

TOSI SILVANA ( Comitato no nomadi) è contraria al campo nomadi, in quanto non rispetta le regole dell’integrazione. Bisogna inoltre responsabilizzare le utenze nei pagamenti dell’affitto


Alle ore 18.45, esaurito l’ordine del giorno il Presidente dichiara sciolta la seduta

 

 

 

 

Atti collegati
convocazione tabella presenze resoconto sintetico
leggi apri leggi
 
 
A cura della segreteria della Commissione
Pubblicato il 12-04-2011 ore 10:16
Ultima modifica 12-04-2011 ore 10:16
Stampa