Sei in: Home > Comune > Consiglio comunale archivio 2010-2014 > Commissioni consiliari > VII Commissione > Archivio atti > Verbale
Contenuti della pagina

VII Commissione - Verbale

Seduta del 14-09-2010 ore 10:15

 

Consiglieri componenti la Commissione: Maurizio Baratello, Sebastiano Bonzio, Renato Boraso, Claudio Borghello, Cesare Campa, Giampietro Capogrosso, Antonio Cavaliere, Saverio Centenaro, Marco Gavagnin, Luigi Giordani, Giovanni Giusto, Giacomo Guzzo, Valerio Lastrucci, Bruno Lazzaro, Marta Locatelli, Alberto Mazzonetto, Jacopo Molina, Giorgio Reato, Emanuele Rosteghin, Alessandro Scarpa, Camilla Seibezzi, Davide Tagliapietra, Domenico Ticozzi, Giuseppe Toso, Simone Venturini, Alessandro Vianello, Michele Zuin

 

Consiglieri presenti: Sebastiano Bonzio, Renato Boraso, Claudio Borghello, Cesare Campa, Giampietro Capogrosso, Antonio Cavaliere, Marco Gavagnin, Luigi Giordani, Giacomo Guzzo, Bruno Lazzaro, Marta Locatelli, Alberto Mazzonetto, Jacopo Molina, Giorgio Reato, Emanuele Rosteghin, Alessandro Scarpa, Camilla Seibezzi, Davide Tagliapietra, Domenico Ticozzi, Giuseppe Toso, Alessandro Vianello, Sebastiano Costalonga (sostituisce Michele Zuin)

 

Altri presenti: Assessore Bruno Filippini, Direttrice Alessandra Vettori, Funzionario Guido Iannaccone

 

Ordine del giorno della seduta

  1. Esame della proposta di deliberazione:"Acquisizione di aree adiacenti al PEEP C2RS n. 31 nucleo 12 in via Asseggiano - loc. Gazzera-Venezia. Ditte "Valdadige Costruzioni spa" e "L'operatore soc. coop. p.a.". PD n. 455/2010,
  2. mobilitÓ tra assegnatari alloggi comunali,
  3. pianificazione lavori della Commissione.

Verbale

Alle ore 10.45 il presidente Mazzonetto, constatata la presenza del numero legale, dichiara aperta la seduta e dà la parola al consigliere Campa sull’ordine dei lavori.

CAMPA chiede che la commissione decida di iniziare i lavori se, in assenza del presidente, c’è il numero legale dei componenti.

MAZZONETTO conviene con quanto proposto dal consigliere Campa ma considera tale problema di competenza della conferenza dei capigruppo consiliari; dà quindi la parola alla direttrice Vettori.

VETTORI rende noto che si tratta di acquisire al patrimonio comunale una piccola striscia di terreno che è ai margini di un’area interessata da un intervento di edilizia convenzionata, si completa così la proprietà dell’area di circolazione dell’intervento stesso.

CAPOGROSSO ritiene il provvedimento di una disarmante ovvietà ma chiede se il marciapiede è stato già realizzato.

VETTORI risponde che il marciapiede è già stato realizzato ed è stato realizzato in sicurezza.

BORASO si chiede come sta procedendo la nuova amministrazione sulla gestione del complesso sistema viario del comune rispetto alla certezza delle pro proprietà. Il patrimonio ha completato il censimento perché ancora risulta che una parte di Corso del Popolo e di Viale S. Marco siano di proprietà privata. Con il Pat si è già speso un milione di euro ed ancora non si conosce come finirà.
Alle ore 10.50 escono i consiglieri Molina e Bonzio.

MAZZONETTO ritiene che l’argomento sollevato dal consigliere Boraso interessi il terzo punto all’ordine del giorno.

CAMPA dichiara che la proposta di deliberazione sia meritevole di approvazione, ma per dar modo ai consiglieri di discutere, propone di licenziare il provvedimento in discussione.

FILIPPINI annuncia che entro il mese di Febbraio gli uffici saranno in grado di presentare il piano completo della situazione e le conseguenti soluzioni; sarà portato all’attenzione della commissione prima di tradurre questo lavoro in una proposta di deliberazione in modo da permettere un esame senza vicoli ed apportare le eventuali modifiche concordate.

MAZZONETTO preso atto di quanto emerso dal dibattito propone di licenziare il provvedimento per la discussione in Consiglio comunale.
La commissione approva.

Il presidente Mazzonetto invita quindi il funzionario Guido Jannacone ad illustrare il secondo punto all’ordine del giorno.

Jannacone illustra le linee guida della gestione della mobilità tra gli assegnatari di alloggi pubblici di competenza del Comune; dichiara che esiste un piano di lavoro predisposto in collaborazione anche con operatori di altri uffici; si sta sviluppando un sistema di incrocio dei dati e rende noto che sono state registrate 167 domande di mobilità di cui 18 presentate direttamente dai cittadini assegnatari interessati. Di queste domande 72 riguardano alloggi dell’Ater e 95 case del Comune. Precisa inoltre che continua la registrazione delle domande pervenute precedentemente il 2009.
Alle ore 11.05 entrano i consiglieri Borghello e Scarpa A..

MAZZONETTO chiede se le richieste dei portatori di handicap motori vengono risolte del tutto.

JANNACONE risponde che l’ufficio lavora per la soluzione di questi problemi ma esiste una grande difficoltà a risolvere completamente la questione.

REATO propone che l’assessorato predisponga il quadro generale della situazione per poi decidere la discussione dei vari problemi descritti; ricorda la preoccupazione più volte espressa, per come viene gestito il problema; conviene che un grande passo avanti è stato fatto con l’attivazione del programma informatico. Ricorda che in precedenza il Comune non rispondeva alle richieste presentate dai cittadini mentre finalmente oggi c’è da parte dell’assessorato la comunicazione dell’avvenuto ricevimento della richiesta. Permane invece il grande disagio nella gestione perché ci sono molti casi di nuclei familiari numerosi che vivono in piccoli appartamenti mentre piccoli nuclei usufruiscono di case di grandi dimensioni. Chiede come viene gestita la mobilità rispetto alle priorità delle assegnazioni. Invita l’Amministrazione a procedere sulla questione della trasparenza degli atti perché più è pubblica la situazione meno remore si sviluppano tra i cittadini. Rende noto che in alcuni comuni è stato pubblicato addirittura un bando per la mobilità tra assegnatari. Pone anche la questione della possibilità di travaso degli assegnatari da case Erp a case di social housing, ripropone la questione dell’utilizzo delle aree assegnate ad Ater per la nuova edificazione e non ancora utilizzate e di conoscere il piano Ater nel merito.
Alle ore 11.15 escono i consiglieri Boraso e Cavaliere ed alle ore 11.25 il consigliere Giordani ed entra il consigliere Guzzo.

CAPOGROSSO considera l’argomento molto articolato e conseguentemente chiede di conoscere tutti i dati a disposizione degli uffici e del piano degli obbiettivi con la descrizione di quelli raggiunti.

CAMPA afferma che il passaggio da alloggi Erp ad alloggi di social housing è da favorire perché aumenta la redditività del patrimonio, sarebbe importante che l’Amministrazione favorisse con opportuni incentivi questa mobilità, chiede che la commissione venga informata dello stato del patrimonio e della sua gestione.

MAZZONETTO ritiene che il consigliere Campa abbia sollevato un argomento di grande interesse per la città.
Alle ore 11,35 entra il consigliere Rusteghin.

FILIPPINI concorda perché in commissione avvenga sempre un ampio dibattito sulle questioni all’ordine del giorno; dichiara che si sta scatenando il grosso problema degli sfratti per morosità che interessa anche fasce di popolazione che non si pensava potessero essere mai interessate dalla questione; ben venga quindi la discussione sulle forme di gestione del patrimonio immobiliare; fino ad oggi i contratti erano a senso unico, cioè l’assegnatario aveva l’alloggio per tutta la vita e l’Amministrazione non aveva alcuna possibilità di intervenire sulla gestione; oggi invece si sta studiando una nuova formula che permetta al Comune di intervenire sulla mobilità pur tenendo conto che spesso si deve proporre delle soluzioni a persone molto anziane e quindi legate affettivamente all’alloggio abitato da molto tempo. Risponde alla domanda sul social housing precisando che la mobilità è possibile ma molto spesso avviene col flusso contrario a quello auspicato dai consiglieri Campa e Reato; auspica ancora che possano realizzarsi molti alloggi di social housing tali da favorie non solo la mobilità ma anche di ridurre le possibilità di sfratto per morosità. Sulle aree assegnate ad Ater precisa che l’intervento di Altobello si sta concludendo senza la partecipazione di Ater ma con l’intervento del Comune e quindi conviene sull’opportunità di conoscere la politica dell’azienda nel territorio comunale. Rende noto anche che Ater tende a “scaricare” gli alloggi con scarsa redditività al Comune per migliorare la redditività del suo patrimonio e conseguentemente è ripresa l’attività degli sfratti promossi dall’azienda.

TAGLIAPIETRA si complimenta per la passione che viene messa dai lavoratori su questo settore, afferma che tanti appartamenti necessitano di manutenzioni molto radicali e chiede se non si possa assegnare questi alloggi con l’impegno dell’assegnatario a provvedere direttamente ai lavori con il conseguente accordo sull’entità dell’affitto da corrispondere eventualmente. Afferma anche che esistono delle situazioni di grande difficoltà di cittadini restii a denunciare il loro stato di difficoltà e quindi di non possedere quei requisiti che permetterebbero l’assegnazione di un alloggio, chiede se è possibile intervenire per la soluzione di questi casi.
Alle ore 11.50 esce il consigliere Lazzaro.

TOSO precisa che dei casi annunciati circa il 30% riguarda assegnatari con problemi di deambulazione, c’è una difficoltà oggettiva a rispondere a tutti i casi portati all’attenzione degli uffici; serve fare rete con tutti gli uffici e riproporre l’attivazione del gruppo di lavoro che ha svolto un ottimo programma perché si è lavorato ad incrociare dati in possesso di più uffici. C’è la necessità di finanziare Edilvenezia per il recupero dei piani terra in centro storico e spiega che il Comune ha raddoppiato l’obbligo di legge di realizzare, nei nuovi interventi di edilizia pubblica, almeno 2 alloggi per disabili.
Alle ore 11.55 esce il consigliere Vianello.

GAVAGNIN chiede che i consiglieri comunali vengano avvisati quando sono in programma l’effettuazione di sfratti in modo tale da permettere a chi volesse presenziare, di essere presenti per ostacolare le procedure.

FILIPPINI dichiara che il bando per gli alloggi da ristrutturare interesserà circa 60 abitazioni ed uscirà entro fine anno. Afferma che la priorità degli uffici è proprio quella evidenziata dal consigliere Toso e cioè rispondere positivamente al maggior numero di situazioni con la presenza di persone diversamente abili e quindi si farà ripartire l’attività di quel gruppo di lavoro: Riguardo alla richiesta del consigliere Tagliapietra spiega che non è possibile per l’Amministrazione intervenire bensì si possono attivare le strutture comunali preposte all’assistenza.

MAZZONETTO annuncia il rinvio della discussione del terzo punto perché alcuni consiglieri saranno impegnati nella prossima riunione di un’altra commissione. Invita i commissari presenti a far pervenire alla segreteria della commissione eventuali proposte di lavoro per poter decidere assieme il programma di attività della commissione. Lancia comunque alcuni argomenti come la situazione dell’intervento alla caserma Manin, un incontro con i garanti del fondo immobiliare comunale, la situazione del compendio di S. Giobbe, lo sviluppo nel territorio comunale del federalismo demaniale ed i rapporti con Italgas ed Ater.

REATO propone di discutere del piano delle alienazioni predisposto con la nuova legge regionale, chiede un’informazione istituzionale sui rapporti con la Regione nel merito degli effetti di questa legge sul territorio comunale; sul patrimonio residenziale chiede l’elenco della redditività immobile per immobile di tutte le case del Comune e la fascia di reddito corrispondente degli assegnatari di quegli alloggi; i costi di manutenzione che sopporta il Comune per il mantenimento del patrimonio immobiliare ed infine lo stato degli iter per la realizzazione di nuovi alloggi, il piano delle ristrutturazioni e l’uso/assegnazione di aree per le nuove edificazioni.

Alle ore 12.05 il presidente Mazzonetto dichiara chiusa la seduta.

 


Allegati
 
allegato (pdf - 610 kb)
allegato B (doc - 76 kb)

 

 

 

Atti collegati
convocazione tabella presenze resoconto sintetico
leggi apri leggi
 
 
A cura della segreteria della Commissione
Pubblicato il 17-09-2010 ore 10:43
Ultima modifica 17-09-2010 ore 10:43
Stampa