Sei in: Home > Comune > Consiglio comunale archivio 2010-2014 > Gruppi consiliari > Movimento Federalisti - Riformisti > Consiglieri comunali > Giacomo Guzzo > Archivio atti > Mozione nr. d'ordine 2206
Contenuti della pagina

Movimento Federalisti - Riformisti - Mozione nr. d'ordine 2206

Logo Movimento Federalisti - Riformisti Giacomo Guzzo
nr. d'ordine nr. protocollo data pubbl. proponente data protocollo
2206 143 10/12/2013 Giacomo Guzzo
 
10/12/2013

 
tipo comunicazionedata pubblicazionetesto
ritiro10-12-2013Leggi

 

Venezia, 10 dicembre 2013
nr. ordine 2206
n p.g. 143
 

Al Sindaco
Al Presidente del Consiglio comunale
Ai Capigruppo consiliari
Al Capo di Gabinetto del Sindaco
Al Vicesegretario Vicario


 

Oggetto: Destinazione dĺuso locali ex Edison.

 

Premesso che
• Il territorio di Marghera versa da sempre in una situazione socialmente complessa che si aggraverebbe ulteriormente con la presenza di un Centro di Accoglienza Caritas, che necessita di un’azione di valorizzazione al fine di superare e non di aumentare il degrado già esistente;
• Che tale situazione si è aggravata a seguito dell’inserimento dell’ ex scuola Monteverdi nel piano di alienazione degli immobili comunali provocando la chiusura delle attività ludiche e sportive di associazionismo sociale che erano in essa ospitate fungendo da deterrente a situazioni di criminalità;

Visto che

• L’edificio ex Edison non rientra nel Piano delle alienazione e per la propria configurazione si adatta perfettamente ad ospitare le attività ludiche sportive ed associative vitali per il recupero sociale e culturale di Marghera;

Ritenuto che

• La prospettiva di cedere porzione di tale immobile alla Curia per organizzare un Centro di accoglienza Caritas con dormitorio e mensa per senzatetto maggiorenni di sesso maschile appare non opportuna per una situazione già critica;



Il Consiglio Comunale

Invita il Sindaco e la Giunta a sospendere la firma della convenzione in atto con la Curia per la realizzazione di un dormitorio per senzatetto maggiorenni di sesso maschile e destinare l’uso di tale immobile alle numerose associazioni che si occupano di attività ludiche sportive e ricreative come chiesto a gran voce dalla popolazione residente.

 

Giacomo Guzzo

 
 
Pubblicata il 10-12-2013 ore 12:21
Ultima modifica 10-12-2013 ore 12:21
Stampa