Logo della CittÓ di Venezia
Sei in: Home > Comune > Consiglio comunale archivio 2010-2014 > Gruppi consiliari > Lista Civica impegno per Venezia, Mestre, isole > Consiglieri comunali > Alessandro Scarpa > Archivio atti > Interpellanza nr. d'ordine 1843
Contenuti della pagina

Lista Civica impegno per Venezia, Mestre, isole - Interpellanza nr. d'ordine 1843

Logo Lista Civica impegno per Venezia, Mestre, isole Alessandro Scarpa
nr. d'ordine nr. protocollo data pubbl. proponente assessore competente data protocollo data scadenza tipo risposta
1843 75 17/05/2013 Alessandro Scarpa
 
Sindaco
Giorgio Orsoni
 
e p. c.
Al Presidente del Consiglio comunale Roberto Turetta
17/05/2013 16/06/2013 in Consiglio

 
tipo comunicazionedata pubblicazionetesto
risposta in Consiglio comunale17-07-2013Leggi
risposta05-07-2013Leggi

 

Venezia, 17 maggio 2013
nr. ordine 1843
n p.g. 75
 

Al Sindaco Giorgio Orsoni


e per conoscenza

Al Presidente del Consiglio comunale
Al Capo di Gabinetto del Sindaco
Ai Capigruppo consiliari
Al Vicesegretario Vicario

 

Oggetto: 16 maggio 2013 CittÓ in Tilt con 110 cm di alta marea.

Tipo di risposta richiesta: in Consiglio

 

Premesso che:
il maltempo per il giorno 16 maggio 2013 era già stato annunciato anticipatamente dalle previsioni meteo, tanto che anche nella home page del sito del Comune di Venezia si prevedevano acquazzoni e condizioni meteo avverse;

Considerato che:
solamente il giorno stesso alle ore 13.30 è arrivato il messaggio di avviso marea da parte del “Centro Previsioni e Segnalazioni Maree” del Comune di Venezia che annunciava “oggi prossima punta di marea 105 cm alle ore 16.00” con solo due ore di anticipo e quindi in netto ritardo;

Ravvisato che:
la marea ha toccato il 110 cm e non è arrivato nessun sms di aggiornamento dal parte del Centro Previsioni maree;

Tenuto conto che:
la marea ha continuato a persistere fino alle 19.00-19.30 e che solamente verso le ore 20.00 ha iniziato a defluire toccando quota 95 cm;

Visto che:
la situazione è rimasta critica per tutto il tardo pomeriggio con calli allagate in tutto il centro storico di Venezia, onde in bacino di S. Marco e gran parte della città sott’acqua, senza nemmeno un minimo di assistenza da parte del Comune di Venezia o dalle squadre di volontari, non si è visto una passerella collocata nelle vicinanze degli imbarcaderi della Città o un minimo di assistenza in particolare per le persone più anziane;



Si chiede al Signor Sindaco

di sapere il perché il primo e unico messaggio di avviso di alta marea è arrivato così in ritardo;

di sapere perché non è arrivato nessun sms di aggiornamento visto che sia la previsione di punta massima che l’orario erano imprecisi, senza nemmeno dare la minima possibilità ai cittadini di essere informati o di prepararsi alla difficile situazione;

di fare in modo, visto che il servizio di posa delle passerelle è sospeso per motivi di ordine pubblico dal 1 maggio al 14 settembre, di studiare un piano di emergenza nei casi come questo, alfine di dare un minimo di assistenza alle persone anziane o con difficoltà motorie, collocando delle piccole passerelle o tavole di legno per raggiungere l’imbarcadero del vaporetto o la propria dimora, trovo ad oggi, un sistema disordinato e impreparato a queste situazioni in una città come Venezia che dovrebbe garantire un minimo di controllo e di assistenza.

 

Alessandro Scarpa

 
 
Pubblicata il 17-05-2013 ore 12:45
Ultima modifica 17-05-2013 ore 12:45
Stampa