Sei in: Home > Comune > Consiglio comunale archivio 2010-2014 > Gruppi consiliari > Lista Civica impegno per Venezia, Mestre, isole > Consiglieri comunali > Renato Boraso > Archivio atti > Interpellanza nr. d'ordine 1265
Contenuti della pagina

Lista Civica impegno per Venezia, Mestre, isole - Interpellanza nr. d'ordine 1265

Logo Lista Civica impegno per Venezia, Mestre, isole Renato Boraso
nr. d'ordine nr. protocollo data pubbl. proponente assessore competente data protocollo data scadenza tipo risposta
1265 94 11/06/2012 Renato Boraso
 
Assessore
Ugo Bergamo
 
e p. c.
Al Presidente della IV Commissione
12/06/2012 12/07/2012 in Commissione

 
tipo comunicazionedata pubblicazionetesto
ritiro19-09-2012Leggi

 

Venezia, 11 giugno 2012
nr. ordine 1265
n p.g. 94
 

All'Assessore Ugo Bergamo


e per conoscenza

Al Presidente della IV Commissione
Alla Segreteria della Commissione consiliare IV Commissione
Al Presidente del Consiglio comunale
Al Sindaco
Al Capo di Gabinetto del Sindaco
Ai Capigruppo consiliari
Al Vicesegretario Vicario

 

Oggetto: Disastrosa gestione del cantiere tram Ponte della LibertÓ

Tipo di risposta richiesta: in Commissione

 

 

INTERPELLANZA URGENTE CON RISPOSTA IN COMMISSIONE CONSILIARE COMPETENTE

 

Preso atto del disastroso effetto sulla mobilità cittadina dell’avvio del cantiere tram Ponte della Libertà;

Rilevati i migliaia e migliaia di danni oltremodo insostenibili, inaccettabili e dal costo sociale impensabile arrecati ai migliaia e migliaia di cittadini, utenti, professionisti, Forze dell’Ordine, turisti, lavoratori, operatori economici, mezzi di sicurezza, ecc...;

Rilevato come il sottoscritto avesse a tutte le Autorità competenti (Sindaco, Prefetto, Questore, Procuratore della Repubblica, Presidente AVM, Amministratore Delegato Veneto Strade, Soprintendente, Presidente Regione Veneto, Comandante Polizia Municipale, Comandante Vigili del Fuoco, Direzione SUEM 118) evidenziato il rischio di una scarsa gestione coordinata di tale intervento soprattutto per la mancata gestione notturna del cantiere;

Si chiede


1. di sospendere immediatamente la gestione diurna di tale cantiere;
2. avviare obbligatoriamente la gestione del cantiere dalle ore 20.00 alle ore 6.00 del mattino per stralci funzionali non superiori a 400 metri;
3. informare immediatamente la Commissione Comunale competente del piano esecutivo dei lavori, nonché del piano temporale di esecuzione dettagliato;
4. in assenza di provvedimenti mi trovo costretto a chiedere un incontro col Capo della Procura della Repubblica di Venezia perché se non riusciamo a fermarli con il buon senso del padre di famiglia non vedo altra soluzione che la via dell’Autorità Giudiziaria.

 

Renato Boraso

 
 
Pubblicata il 11-06-2012 ore 16:35
Ultima modifica 11-06-2012 ore 16:35
Stampa